In questi giorni Domnica Cermotan ex amante del comandante Schettino ha raccontato ai giornali e in alcune trasmissioni televisive una verità sconcertante di come si sono realmente svolti i fatti quel lontano venerdì 13 gennaio 2012. Domnica ha dichiarato che il comandante Schettino fece delle telefonate (mai rintracciate) per far arrivare un elicottero che avrebbe dovuto portare in salvo dalla Concordia lui, lei e Ciro Onorato, un esponente di Costa Crociere. Tutti e tre sarebbero dovuti andare all'undicesimo piano dell'imbarcazione e attendere il velivolo.

Inoltre Schettino avrebbe dovuto portare con sé una borsa contenente qualcosa di valore, (borsa mai rintracciata) che il giorno dopo l'esponente di Concordia avrebbe dovuto trasferire su un altro elicottero. Purtroppo l'apparecchio non è riuscito a trovare un punto di atterraggio, a causa del buio, così il piano di fuga saltò.

Francesco Schettino come è venuto a conoscenza delle rivelazioni della Cermotan ha esposto denuncia verso la donna per falsa testimonianza. Ma ad essere arrabbiata con la moldava non è soltanto il comandante della Concordia ma anche Mara Parmegiani, una delle 4.197 persone scampate al naufragio.

Il settimanale "Giallo" ha raccolto la testimonianza della giornalista. Per Mara Parmegiani, la ballerina sta mentendo e le sue rivelazioni servono soltanto a farsi pubblicità. Quella notte lei stava all'undicesimo piano della nave e era impossibile raggiungerlo poiché completamente allagato. Domnica si trovava al decimo piano.

All'undicesimo piano c'era una grossa piscina, quando la nave si inclinò verticalmente, la grande massa d'acqua si rovesciò e la gente venne trascinata via dalla sua furia.

Era impossibile per Domnica salire su quel piano perché le scale erano intasate di gente che fuggiva nel senso opposto e completamente ricoperte dall'acqua; inoltre in cielo erano presenti gli elicotteri dei soccorritori e la posizione inclinata che versava la nave, non consentiva a nessun apparecchio di trovare un punto di atterraggio, pertanto la Cermotan non starebbe raccontando la verità, mancando di rispetto ai superstiti e alle 32 persone che hanno perso la vita nel naufragio.

L' urlo perentorio di Mara Parmegiani verso la moldava è:"Basta bugie: offendi noi sopravvissuti della Concordia".

Segui la nostra pagina Facebook!