Clamorose indiscrezioni sul delitto di Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto del 2007 nella sua villetta di Garlasco. Secondo il settimanale "Giallo", il DNA trovato sotto le unghie della povera ragazza apparterrebbe a due uomini diversi, non identificati, e non ad Alberto Stasi. Tutto ciò risulterebbe dai risultati della perizia richiesta dall'accusa ed effettuata poi dall'università di Genova.Risultati, questi, clamorosi ed assolutamente inaspettati, dato che, fino ad ora, l'unico sospettato dell'omicidio della ragazza era stato Alberto Stasi, fidanzato della vittima, che recentemente si è sottoposto ad un ulteriore prelievo del DNA.

Sempre secondo il settimanale "Giallo", la Poggi nei suoi ultimi istanti di vita sarebbe venuta in contatto con due uomini diversi dal suo fidanzato. Queste nuove analisi sono state rese possibili grazie ad una nuova tecnica che in precedenza non era stata usata.



Secondo Marina Baldi, biologa e specialista in Genetica medica, dalle tabelle della perizia si evince l'individuazione di due profili misti. Per profilo misto, continua la dottoressa, si intende depositato da più persone, nel caso specifico da più uomini perché è presente specificamente il cromosoma y.Dai risultati di queste nuove analisi, quindi, si avrebbe la certezza che Chiara Poggi, oltre ad essere stata in contatto con il suo fidanzato, è stata avvicinata anche da altri due uomini.

Ora molti dubbi e molte domande vengono a galla, nessuno si è fatto avanti e nessuno ha dichiarato di aver visto Chiara Poggi poco prima dell'omicidio. Perché? Chi sono questi due uomini misteriosi?



Con queste importanti novità cambia la posizione di Alberto Stasi poiché all'orizzonte si preannunciano nuove strade da analizzare, scoprendo, soprattutto, l'identità di questi due uomini misteriosi di cui non si ha nessuna traccia e di cui non si sa praticamente niente.Nuove notizie e nuove indiscrezioni si potranno avere la settimana prossima, quando riprenderà il processo d'appello per l'assassinio di Garlasco.

Segui la nostra pagina Facebook!