Siamo al punto caldo delle indagini sull'omicidio di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni morto strangolato con una fascetta da elettricista e ritrovato da un cacciatore a quattro chilometri da Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

Ultime news Andrea Loris Stival, la madre è ancora in carcere

Gli inquirenti sono convinti che la responsabile dell'atroce assassinio sia la venticinquenne madre del piccolo Andrea Loris Stival, Veronica Panarello; secondo gli investigatori, la donna avrebbe agito da sola: avrebbe ucciso il figlio in casa e avrebbe occultato il suo cadavere a quattro chilometri da Santa Croce Camerina, nella zona detta "Mulino Vecchio".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Veronica Panarello ha subito due interrogatori fiume, di cinque e sei ore, ma non ha confessato. Perciò, dopo che le sono stati prelevati dei campioni di Dna, è stata trasferita al carcere di Piazza Lanza di Catania, dove ieri ha trascorso la sua seconda notte.

Praticamente tutta Ragusa è convinta che lei sia stata la responsabile del brutale omicidio del figlio di appena otto anni, Andrea Loris Stival. Anche i detenuti le hanno rivolto continui insulti al suo arrivo in carcere.

Ultime news Andrea Loris Stival, dichiarazioni shock del padre Davide

Letteralmente sconvolto il padre di Andrea Loris, Davide. Il marito di Veronica Panarello non ha voluto parlare con i giornalisti; non ha risposto alle loro domande, rinchiudendosi in casa. Ma le uniche dichiarazioni che ha rilasciato sono state davvero sconvolgenti. Riferendosi a Veronica Panarello, ha affermato: "Se è stata lei, mi deve prima dire il perchè, poi può morire"; e ancora: "E' stata lei, ora non ne voglio più sapere di lei. Io sono il padre, ora rivoglio il mio bambino". Dunque, la madre del piccolo Andrea Loris Stival, è sempre più sola, chiusa in carcere e abbandonata da tutti, anche da suo marito.

I migliori video del giorno

Agghiaccianti anche le parole che ha rilasciato la madre di Veronica Panarello: "Era violenta sin dall'infanzia, aveva manie persecutorie e fino a sette anni è stata seguita da uno psicologo". Anche i suoi parenti la reputano un'assassina. Le indagini lo confermeranno?