Proseguono a ritmo serratissimo le indagini per scoprire l'assassino di Andrea Loris Stival, il bimbo di Santa Croce Camerina morto strangolato e gettato nella zona del "Vecchio Mulino", nella campagna della provincia ragusana. Gli inquirenti hanno perquisito casa Sitval, sequestrando ben otto telefoni; il Procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia, infatti ritiene che Veronica Panarello, la principale indiziata per l'omicidio del piccolo Loris, possa essersi avvalsa di complice.

Ultime Andrea Loris Stival, le parole della sensitiva Rosemary Laboragine

Analizzando gli otto cellulari sequestrati, gli inquirenti sperano di trovare tracce utili per la ricerca del presunto complice.

Gli investigatori, comunque, non scartano nessuna ipotesi. La Panarello, infatti, potrebbe avere agito da sola, sia nell'assassinio che nell'occultamento del cadavere del piccolo Andrea Loris Stival. Intanto, è intervenuta sul caso anche la famosa sensitiva Rosemary Laboragine, che ha già collaborato per casi delicati come quello di Elena Ceste, Gilberta Palleschi o Yara Gambirasio. Secondo la donna, il piccolo Andrea Loris Stival sarebbe stato ucciso da Veronica Panarello. La sensitiva ha inoltre affermato di avere dei dubbi su Orazio Fidone, il cacciatore che ha ritrovato il corpo di Loris. L'uomo sarebbe al corrente di particolari molto rilevanti sulla morte del piccolo.

Ultime news Andrea Loris Stival, le testimonianze di due condomine

Molto importante è anche la testimonianza di una vicina di casa di Veronica Panarello, che è stata intervistata dal settimanale "Oggi".

I migliori video del giorno

La donna ha rivelato che il giorno prima della morte di Loris, sua madre le aveva chiesto del latte, ma non l'aveva fatta entrare in casa. "Veronica fu irremovibile", afferma la vicina di casa. "Forse c'era qualcosa che io non dovevo sapere", aggiunge. Da non trascurare anche la testimonianza di un'altra condomina, che ha parlato del rapporto tra Veronica Panarello e il piccolo Loris: "Una volta mio figlio andò a giocare a casa di Loris e si stupì di come lo trattava la madre; mio figlio ebbe molta paura, perchè Loris si andò a nascondere nell'armadio per sfuggire alla punizione della madre". Si tratta di una testimonianza shock, che presenta Veronica come una donna molto violenta. Si accresce il il mistero sulla Panarello: madre premurosa o brutale assassina?