Non c'è ancora una svolta per la vicenda di Elena Ceste, la donna di 38 anni sparita a gennaio e ritrovata morta due mesi fa. Secondo quanto riporta La Stampa, i funerali della casalinga di Costigliole d'Asti non si faranno prima di gennaio. Il nulla osta non è ancora arrivato da parte della Procura, che sta lavorando per trovare la soluzione al caso: la tesi prediletta è quella dell'omicidio, ma non si scarta nemmeno il suicidio a priori. Proprio l'incertezza delle indagini, alla luce dei risultati finali dell'autopsia sui resti della giovane mamma che sono risultati faticosi, non hanno ancora permesso di programmare una data per i funerali di Elena.

Elena Ceste, si attende data funerali e una svolta 

Dopo due mesi le certezze sono davvero poche, come è stato affermato più volte dalla Procura, gli esami tossicologici hanno escluso colpi di arma da fuoco e assunzione di droghe o farmaci, mentre, per via dell'avanzato stato di decomposizione del corpo non sono stati esclusi possibili strangolamenti o colpi con oggetti appuntiti o arma da taglio. Per adesso l'unico sospettato è il marito Michele Buoninconti. Il legale del  pompiere campano ha raccontato che il 43enne continua la sua vita di sempre tra figli e lavoro, supportato proprio dalla famiglia di Elena Ceste che lo aiuta nella gestione della casa. Michele Buoninconti, tra l'altro, ha chiesto il trasferimento ad Asti.

Da quanto si apprende, i familiari di Elena sembrano credere nella sua  non colpevolezza.

I migliori video del giorno

Oltre ai gruppi Facebook che lo condannano, ci sono delle persone a lui vicine che lo difendono e chiedono rispetto per quest'uomo sotto i riflettori da un anno. Michele Buoninconti non perde i suoi modi di fare stravaganti; stanco degli appostamenti giornalistici davanti la villa di Costigliole d'Asti e della pressione intorno alla sua figura, l'uomo ha deciso di gettare la TV abbandonandola davanti casa. Il messaggio appare chiaro, vuole essere lasciato in pace e intende non vedere più i programmi che sembrano processarlo ancora prima del tempo. La speranza è quella di poter almeno organizzare i funerali di Elena Ceste i primi mesi del 2015.