Non si è ancora risolto il caso di Elena Ceste, la mamma di Costigliole d'Asti scomparsa il 24 gennaio scorso e ritrovata cadavere esattamente due mesi fa nei pressi di un canale di scolo, a pochi chilometri dalla sua abitazione. Sono varie le ipotesi che gli inquirenti stanno considerando; cerchiamo di fare il punto della situazione. La tesi più accreditata è che il marito Michele Buoninconti abbia ucciso la donna in preda ad un raptus improvviso di gelosia.

Pubblicità
Pubblicità

Ultime news Elena Ceste, il punto sulle indagini al 19 dicembre

E' noto infatti che i rapporti tra i due coniugi erano molto delicati prima che Elena Ceste scomparisse definitivamente. Michele aveva proposto alla donna di fare un quarto figlio, ma la mamma di Costigliole d'Asti aveva rifiutato. Inoltre, secondo le ultime indiscrezioni, Elena Ceste avrebbe avuto un amante, tale Alessio G, con il quale si sarebbe frequentata durante i suoi viaggi di lavoro.

A questo uomo misterioso, inoltre, Elena Cese aveva rivelato di avere l'intenzione di lasciare Michele Buoninconti. Tali notizie devono ancora essere ufficialmente confermate dagli inquirenti, ma si sta prendendo sempre più in considerazione l'ipotes che Michele Buoninconti abbia ucciso la moglie nella notte tra il 23 ed il 24 gennaio. Il raptus di gelosia del marito sarebbe scattato dopo avere letto alcuni messaggi che la donna si sarebbe scambiata con il suo ex fidanzato Paolo Lanzilli.

Pubblicità

Michele sarebbe stato preda di un raptus incontrollabile e avrebbe strangolato la donna in pochi minuti.

Ultime news Elena Ceste, parla la senstiva: "Elena Ceste soffriva di solitudine"

Sul caso è intervenuta anche la famosa sensitiva, Rosemary Laboragine, molto nota per essere stata coinvolta in vicende di cronaca nera (per esempio nei casi di Sarah Scazzi, Yara Gambirasio e Gilberta Palleschi. Ebbene, secondo la sensitiva Elena Ceste si sarebbe tolta la vita perchè si sarebbe sentita sola.

La donna non mai conosciuto di persona nè Michele Buoninconti, nè sua moglie, ma è convinta che la mamma di Costigliole d'Asti avrebbe sofferto di depressione e che proprio per questo si sarebbe suicidata. Si tratta di una ipotesi che gli inquirenti non devono assolutamente trascurare, dato che il sucidio scagionerebbe Michele Buoninconti, al momento unico indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Leggi tutto