La notizia del ritrovamento del corpo del piccolo Loris ha sconvolto non solo l'intera comunità di Santa Croce Camerina, ma tutta la Sicilia e l'intero Paese. Le indagini stanno proseguendo a ritmi serratissimi, e oggi l'autopsia ha dato i primi esiti: il piccolo sarebbe morto per un violento trauma alla testa. La Procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta contro ignoti e le ricerche si stanno svolgendo senza soste, tutto ciò che può essere importante, anche un piccolo dettaglio, viene scrutato. Le piste aperte sono tante e quella della pedofilia in queste ore è al vaglio degli inquirenti. Sequestrati tutti i video relativi alle zone interessate alla scomparsa di Loris.

In queste ore, però, l'attenzione si è concentrata su un uomo, il cacciatore che ha trovato il piccolo corpo senza vita del bambino. Lui è Orazio Fidone e in questi giorni non sta attraversando un bel momento. L'uomo, oltre ad aver subito lo shock del ritrovamento di Loris, ha subito un interrogatorio lungo quattro ore, oltre al sequestro dell'automobile. Si precisa che l'uomo, al momento, non risulta indagato, ma le indagini riguardano tutto ciò che possa portare alla verità sulla morte del piccolo.

Ecco le parole della moglie del cacciatore

L'uomo che ha ritrovato Loris sta vivendo una ribalta che avrebbe preferito non vivere, il cacciatore si è messo a disposizione ed è pronto a dare il suo contributo pur di scoprire la verità. Intanto la moglie, intervistata a Pomeriggio Cinque, è intervenuta sulla vicenda e, ovviamente, ha raccontato del malessere che stanno vivendo in famiglia, rispondendo a chi accusa l'uomo: "Mio marito era in giro come tanti altri, ha avuto la fortuna o la sfortuna di trovare il bambino, perché si deve sentire accusato? Ci sentiamo inquisiti senza aver fatto niente".

I migliori video del giorno

La donna potrebbe riferirsi all'aria pesante che si starebbe respirando in paese dopo il lungo interrogatorio a cui è stato sottoposto il marito. "Noi non abbiamo fatto nulla, siamo apposto, anzi penso che mio marito ha dato una mano a trovare il bambino. Siamo sconvolti come tutto il paese. Conosco la famiglia di Loris, ma solo di vista".