E' stata fermata Veronica Panarello, la mamma del piccolo Loris Stival, il bimbo di 8 anni trovato morto sabato 29 novembre a Santa Croce Camerina. Dopo 9 giorni di indagini a tappeto e ipotesi sconvolgenti, si è arrivati alla verità su questo caso; ad uccidere il piccolo Loris, secondo gli inquirenti, è stata la 25enne mamma del piccolo. Veronica Panarello è stata portata via ieri sera tardi e anche stamattina sarà nuovamente ascoltata in Procura a Ragusa. Per lei, le accuse sono pesantissime: omicidio e occultamento di cadavere, ma un omicidio qualsiasi bensì quelle del figlio, un bimbo di soli 8 anni.

Loris Stival ultime notizie: fermata madre, nessun complice, cacciatore innocente? 

Se di primo acchito era stato accusato il cacciatore Orazio Fidone, reo di aver trovato il corpo quel pomeriggio, ora l'uomo sembra del tutto scagionato.

Ad uccidere Loris è stata sua madre ma il movente è sconosciuto. Sconvolta la gente del paese, così come il marito Davide Stival che avrebbe riferito, secondo il Corriere della Sera, di non poter credere che sia stata davvero lei, che gli è caduto il mondo addosso, ma ha aggiunto anche una frase scioccante: "Se è stata davvero lei che muoia pure, io voglio mio figlio". Il giovane si riferisce al piccolo Diego di soli 3 anni, rimasto senza fratello e ora, anche senza madre. Le accuse per Veronica Panarello sono molto forti, la ragazza la mattina del 29 novembre ha mentito; non ha mai portato Loris a scuola e c'è di più, le telecamere di sorveglianza di un benzinaio hanno ripreso la sua auto sfrecciare a soli 50 metri al mulino vecchio, dove è stato trovato il bimbo. Quella mattina, Veronica Panarello si recò ad un corso di cucina, ma dalle 9 alle 9.36 è rimasta a casa, dove probabilmente c'era anche il piccolo Loris che non era voluto andare a scuola.

I migliori video del giorno

Il perché la ragazza abbia ucciso il figlio è ancora da capire, se davvero le cose fossero andate così; anche il marito Davide, disperato avrebbe detto di voler solo conoscere il motivo per cui ha fatto questo gesto orribile. La donna d'altro canto continua a difendersi e nega di aver ucciso suo figlio. A difenderla c'è solo Antonella Stival, la zia di suo marito Davide che non crede abbia potuto fare una cosa simile. Ma per adesso telecamere e riscontri portano solo a lei. Nessun mostro a Ragusa, forse la follia di una madre, l'ennesima.