Si è invaghita di un compagno di scuola della figlia, lo ha sedotto e, mentre aveva una relazione sessuale con lui in auto, è stata scoperta da un poliziotto ed è stata arrestata. Sta suscitando grande scalpore negli Stati Uniti la vicenda che ha coinvolto Iris Gibney, commessa 42enne presso un negozio Victoria's Secret nello Stato della Pennsylvania. Tutto è cominciato quando la donna è andata ad assistere ad un match di football americano presso la High School di Pottstown, dove la figlia si esibiva come cheerleader.

Dopo la partita, messaggi hot su Twitter fino all'incontro in auto

Mentre assisteva all'incontro di football, Ingrid ha conosciuto un ragazzo di 17 anni, compagno di scuola della figlia. Entrambi si sono scambiati i contatti di Twitter, e da quel momento sono partiti dei messaggi "piccanti", fino a quando la donna non ha deciso di inviare al giovane delle fotografie in cui compariva completamente nuda. Il fascino e l'avvenenza della 42enne non hanno lasciato indifferente lo studente, e a quel punto dai messaggi si è passati ai fatti.

Nel mese di novembre, i due si sono incontrati e hanno avuto un rapporto sessuale nell'automobile della donna. Purtroppo per Iris, però, l'auto era parcheggiata in sosta vietata, e quando un poliziotto si è avvicinato per farle la multa, ha sorpreso i due "singolari" amanti mentre, completamente senza vestiti, si lasciavano andare al fuoco della passione.

Commessa arrestata per aver circuito minorenne

Colta in flagrante dal poliziotto, Iris è stata immediatamente arrestata con le accuse di aver circuito un minorenne, di avergli inviato fotografie oscene e anche di aver infranto il codice della strada, avendo parcheggiato l'automobile in divieto di sosta.

Di fronte ai poliziotti, la commessa ha dichiarato di essere molto dispiaciuta per ciò che ha fatto, di sapere benissimo di essere una persona adulta, madre di tre figli e di non riuscire a credere a quello che ha combinato. Nonostante il suo pentimento, però, la bella signora statunitense è stata arrestata ed è potuta uscire solo dietro il pagamento di una cauzione di 50 mila dollari. Il 30 dicembre dovrà comparire in tribunale per rispondere dei capi d'accusa che pendono su di lei. 

Segui la nostra pagina Facebook!