Veronica Panarello ha mentito: ne sono certi gli investigatori che dallo scorso 29 novembre indagano sulla morte del piccolo Loris Stival, il bambino di otto anni di Santa Croce Camerina del cui omicidio è accusata proprio la madre 26enne, ora in carcere. Ad avvalorare questa tesi, alimentata finora da una serie di news inquietanti sul conto di Veronica, anche l'informato settimanale Giallo che questa settimana ha proposto in esclusiva quelle che definisce le prove inconfutabili che incastrano la mamma di Loris e che dimostrano come abbia finora mentito.

Ecco a seguire le ultime news sul giallo che da mesi vede impegnati gli inquirenti e che ora potrebbe essere ad un passo dalla chiusura del cerchio.

Loris, ultime news: Veronica ha mentito sui suoi spostamenti, ecco perché

Sono news date in esclusiva quelle che troviamo oggi sul nuovo numero di Giallo e relative al caso di Loris ed alla madre Veronica Panarello accusata dell'omicidio e occultamento di cadavere del figlio di otto anni. A detta del settimanale, Veronica avrebbe mentito agli inquirenti nel raccontare dei suoi spostamenti relativamente alla mattina del 29 novembre scorso, giorno in cui Loris è stato ucciso.

La donna non solo non avrebbe portato il piccolo a scuola - come invece ha ribadito sin dall'inizio - ma avrebbe anche premeditato il suo omicidio recandosi per ben due volte al Mulino Vecchio, luogo dove poi è stato trovato il corpicino senza vita del bimbo, sia prima che dopo l'uccisione di Loris. Ma quali sono le prove che incastrerebbero Veronica e che confermano le menzogne finora raccontate dalla donna alle Forze dell'Ordine?

Mentre Veronica Panarello continua a definirsi innocente, ribadendo il percorso fatto in auto quella mattina di fine novembre, quando secondo la sua versione Loris fu lasciato a scuola, a smentirla sono sempre state le telecamere del paese. Ora però, stando alle ultime news, ci sarebbero alcune prove che contribuirebbero a rendere ancora più complicata la posizione della madre di Loris Stival: Giallo ha pubblicato alcuni fotogrammi che dimostrano come Veronica abbia mentito.

Si tratta di fotogrammi finora mai resi noti e che dimostrano in modo chiaro come la donna non sia mai andata in direzione della scuola in auto, ma abbia svoltato verso la ludoteca con il fratello minore di Loris. Un altro fotogramma inedito e che sbugiarda la donna dimostrerebbe come all'interno della vettura non ci fosse nessun'altro bambino, tesi confermata anche dalla titolare del market attiguo alla ludoteca. Pochi minuti e Veronica si sarebbe poi diretta verso casa dove, a detta degli inquirenti, si sarebbe consumato l'atroce delitto del piccolo Loris. Le prove delle telecamere basteranno ad incastrare definitivamente Veronica?

Per le ulteriori news sul giallo Loris Stival, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in cima all'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!