Potrebbe giungere al termina il caso su Irene Focardi, la 43enne scomparsa due mesi fa a Firenze. Non c'è ancora nessuna certezza, anche se tutti gli indizi portano proprio a lei. Il tutto viene confermato dal procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo. Secondo quest'ultimo infatti, i primi esiti dell'autopsia porterebbero alla persona scomparsa lo scorso 3 febbraio: "al 95 per cento si tratta di lei". Manca l'ufficialità e il capo degli investigatori ha affermato che manca la prova scientifica, anche se - a dirla tutta - ci sono delle coincidenze che lasciano pochi spazi ai dubbi, tipo i vestiti e alcuni particolari anatomici.

L'unico indagato per la scomparsa della donna è l'ex fidanzato, ora fermo agli arresti domiciliari a causa di una condanna relativa a dei maltrattamenti ai danni della sua ex fidanzata.

Irene Focardi, il ritrovamento di un cadavere

Inaspettato e clamoroso colpo di scena sul caso di Irene Focardi. Un cadavere - presumibilmente della donna 43enne scomparsa a Firenze il 3 febbraio - sarebbe stato trovato, secondo i vari organi di stampa, nel quartiere popolare Le Piagge, nella zona alla periferia nord-ovest della città toscana.

Lo stesso luogo dove due mesi fa scomparve la donna, che viveva insieme alla madre. Nei giorni successivi alla sua scomparsa, le ricerche si intensificarono proprio in questa zona, con esito negativo. Nella giornata di domenica - giorno del ritrovamento del cadavere - polizia e vigili del fuoco sono giunti sul posto, con loro anche il pm Gianni Tei.

Lavoro di precisione per recuperare il corpo vista l'alta possibilità di inquinare le prove.

Fin dai primi minuti si pensato a Irene Focardi: d'altronde l'altezza e gli abiti (un jeans e una maglietta) del cadavere ritrovato coincidono con le caratteristiche della donna 43enne scomparsa circa due mesi fa. Nella giornata odierna inizierà la ricognizione cadaverica, con l'analisi sui vestiti e sugli oggetti, successivamente sarà il turno dell'autopsia e il prelievo dei tessuti per completare gli esami del dna.

Caso Irene Focardi, indagato l'ex fidanzato?

In attesa di capire se il corpo ritrovato sia davvero quello di Irene Focardi, la polizia inizia le indagini. Tra i primi sospettati c'è l'ex fidanzato. C'è da dire però che quest'ultimo è agli arresti domiciliari da un anno, a causa di una condanna per maltrattamenti proprio ai danni della 43enne scomparsa circa due mesi fa, e in questo periodo non sarebbe mai evaso e non risultano comportamenti anomali durante la sua misura restrittiva. Inoltre l'uomo in questione non sarebbe in possesso di un'automobile e per questo motivo le indagini si preannunciano piuttosto complicate, sempre a patto che la persona ritrovata domenica sia davvero la stessa scomparsa il 3 febbraio a Firenze.

Su Irene Focardi rischia di aprirsi l'ennesimo caso di cronaca nera italiana. Si attendono gli esiti ufficiali degli esami medici sul corpo ritrovato domenica alla periferia nord-ovest di Firenze, esattamente nella zona del quartiere popolare Le Piagge.

Segui la nostra pagina Facebook!