C'è una novità riguardo Marisa Comessatti, in quanto durante l'ultima puntata di Chi l'ha visto, un telespettatore ha riferito di alcuni retroscena sulla donna scomparsa: Marisa avrebbe frequentato un gruppo di preghiera un po' particolare. L'anziana signora aveva avuto un lutto terribile, evento che le mamme non possono superare mai, le era infatti morta la figlia appena quindicenne a causa di un incidente in motorino. Un caso questo avente diverse analogie con quello di Rita Luppino, che prima della scomparsa, aveva perso anche lei una figlia.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Rita avrebbe avuto a che fare con strani personaggi, i quali l'avrebbero convinta di poter parlare con gli spiriti dei propri cari defunti. È possibile dunque, che i motivi della scomparsa di Marisa siano da ricercare partendo da questo lutto difficile da superare.

Marisa ed il suo oscuro viaggio nel mondo dell'occulto

Questo signore che ha riferito tali retroscena su Marisa, sembra una persona credibile in quanto è a conoscenza di molti particolari. Ci parla di un mondo fatto di medium, sedute spiritiche, contatti con l'impenetrabile mondo dell'Aldilà. Secondo alcuni amanti dell'occulto, se si posseggono delle capacità extrasensoriali, è possibile parlare con i defunti. Marisa Comessatti si è insidiata in tale universo proibito? Secondo le testimonianze di questa gentile persona, che peraltro si è palesata volontariamente per dare un contributo riguardo il caso, sembrerebbe di sì.

Quest'uomo si chiama Achille Lenzoni, queste sono state le sue dichiarazioni al programma: "Esistono dei gruppi di preghiera ambigui che con gli insegnamenti del Signore hanno poco o nulla a che fare.

I migliori video del giorno

Alcune di queste persone appartenenti a tali gruppi venivano a confessarmi i loro disagi, le loro paure, i loro schock. Loro durante gli incontri non si limitavano a pregare, mi raccontavano che c'era una signora che cambiava la sua voce, che iniziava a piangere, mi dicevano che addirittura assumesse una voce da bambina mentre parlava con i cari defunti di queste persone".

L'inquietante racconto di Achille è sicuro e convincente, lui non ha mai preso parte a questi incontri, ma più di una volta è stato invitato a partecipare. "Non sono mai voluto andare - racconta Achille - anche se le signore che mi avevano conosciuto e che partecipavano a tali sedute spiritiche mi invitavano spesso e volentieri. Qualcosa mi diceva in cuor mio di fermarmi". Secondo Achille Marisa potrebbe aver frequentato uno di questi gruppi, che con la parola di Gesù non hanno nulla da spartire. Un'ipotesi che ha colto tutti di sorpresa, almeno coloro che in tutti questo tempo hanno cercato di dare una spiegazione alla scomparsa di Marisa. "Per me è un testimone attendibile - dice Lara Della Corte la figlia di Marisa - ciò che dice sembra trovare riscontro, credo comunque che molte persone nel paese sappiano la verità su mia madre".