Ieri, durante l'ultima puntata del noto programma Rai Chi l'ha visto? la conduttrice Federica Sciarelli ha mostrato delle immagini un pò singolari riguardanti un prete, un parroco, un uomo presumibilmente al servizio del Signore. Stiamo parlando di Padre Graziano, colui che, come è risaputo, è stato indagato per la scomparsa di Guerrina Piscaglia. Il sacerdote è indagato per omicidio, ma al momento non è ancora stato trovato nessun cadavere, gli inquirenti hanno inoltre ipotizzato che padre Graziano abbia avuto dei complici, proprio per questo le forze dell'ordine sono andate ad esaminare le sue frequentazioni, gli amici più stretti del prete di origine congolese.

Persone queste, che non sono necessariamente dei preti, anche lo staff di Chi l'ha visto? ha cercato di interagire con alcuni di loro, ma questi ultimi hanno attaccato verbalmente gli inviati del programma, senza lasciare alcuna possibilità di dialogo.

La misteriosa "Gloria a Dio"

Federica Sciarelli ha rilasciato importanti novità riguardo il caso di Guerrina Piscaglia, si era parlato di un ricatto poco tempo fa. "Silvano, se non mi aiuti ti rovino e posto il video su Youtube". Colui o colei che ha scritto questo è un tale utente che si è firmato Glory To God  (Gloria a Dio), ma i giorni in cui è stata fatta questa conversazione telematica sono davvero importanti. Tra fine Agosto ed il primo Settembre scorso, i Ris sono arrivati a Ca' Raffaello, mettendo a soqquadro la chiesa locale, proprio per cercare Guerrina Piscaglia.

I migliori video del giorno

"Non posso parlare, ho troppa paura, dimmi cosa posso fare", questa è una parte del contenuto di una chat, che i carabinieri sono riusciti ad estrapolare dal computer di padre Silvano, il frate congolese, che come padre Graziano, si trovava il giorno della scomparsa di Guerrina, nella canonica di Ca' Raffaello. La conversazione è avvenuta sulla piattaforma di Skype in tre momenti diversi, tra il 27 Agosto ed il tre Settembre del 2014.

Un momento importante per l'inchiesta questo, ad Agosto infatti gli inquirenti hanno concentrato la loro attenzione su padre Graziano e sulla canonica di Ca' Raffaello. Il contenuto (interamente in francese) proviene da un utente che si fa chiamare, come è già stato detto, Glory To God, probabilmente una donna. Silvano però non ha risposto e "Gloria a Dio" è passata alle minacce, promettendo di diffondere un video compromettente. Il 3 Settembre, alle 13:00, Gloria a Dio ha scritto ancora a padre Silvano: "Silvano, non fare lo stupido, ti creerò molti problemi, aiutami subito e rispondimi, ti porterò tutti i guai di questo mondo, se non obbedirai ai miei ordini.

Posterò il video su Youtube e darò l'indirizzo ai tuoi amici, puoi morire, non me ne importa". Accuse pesanti queste, questa persona ha chiesto disperatamente aiuto a padre Silvano, ma per cosa? E perchè Silvano non ha risposto?

Sempre lo stesso giorno, verso le 17:00, Gloria a Dio è tornata di nuovo a minacciare padre Silvano: "Possiedo già 4 cattedrali ed anche il loro numero, li chiamerò e dovrai rendere loro conto. Il video è in chiavetta, vedrai cosa succederà adesso". Quattro cattedrali, a cosa voleva riferirsi la persona che ha scritto a padre Silvano? Gli inquirenti sono riusciti a stabilire che l'account Glory To God è stato creato a Montreal, in Canada. Al profilo era associata una foto raffigurante una persona in penombra ed in primo piano un cane bianco. Pochi giorni fa questa foto è stata cambiata, ora c'è l'immagine di una donna.