5
"Gattini su Salvini". È il nome dell'evento che viene dalla pagina Facebook "Progetto Kitten", creato con lo scopo di invitare il web a postare fotografie di gattini sulla bacheca del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini

La carica dei ventimila micini 'per l'amore'

L'iniziativa virale è nata con lo scopo di smorzare l'odio che, secondo i creatori della pagina, viene propagandato da Salvini attraverso la sua pagina. L'evento. partito oggi 7 maggio dalle 15 alle 15:30, è stato accolto da più di ventimila persone che hanno partecipato, incoraggiati anche da un simpatico video che ritrae Salvini nudo con tanti cuccioli di gatto addosso. “Dopo i toni accesi su ‘tortura’ e ‘fucilate’ – dichiara online Progetto Kitten – Salvini ha bisogno di essere puccettato! Scatenate pucciosi gattini sulla bacheca di Salvini in nome dell’amore! Chiunque vorrà partecipare potrà postare un ‘puccioso gattino’ sulla bacheca di Salvini donando parole d’amore come: Felicità! Gioia! Abbracci! Miaoooo!”. Inoltre, chi  ha partecipato ha potuto postare un gattino anche per chi è stato bannato. 

Non sono 'gatti comunisti'

Gli organizzatori dell'evento hanno inoltre chiarito che si tratta di un'iniziativa priva di colori politici, totalmente apartitica. “Oggi tocca a Salvini, domani magari alla Boldrini, dopodomani a chiunque debba essere pucciosamente Gattizzato!”, hanno spiegato ai partecipanti. Allo stesso modo, gli ideatori, hanno deciso di lanciare l'evento anche su Twitter, con lo stesso procedimento ma con l'aiuto dell’hashtag #gattinisusalvini. L'iniziativa è stata così vincente che ancora adesso sia la pagina che il profilo Twitter di Salvini continuano ad essere innondati di teneri e piccoli gatti. Chissà se Salvini ha gradito l'iniziativa e se soprattutto gli piacciono i gatti. Intanto, sulla sua pagina annuncia i ban, dichiarando di voler fare le pulizie di primavera, per una pagina più bella e sincera. In ogni caso si spera non decida di usare la ruspa anche contro dei soffici micetti!