E' notizia di qualche giorno fa che in Emilia Romagna, alcune famiglie di Parma si sarebbero fatte avanti dichiarandosi disponibili ad ospitare tra le proprie mura domestiche alcuni immigrati. Infatti come si sa, la situazione profughi è ormai una vera e propria emergenza. Dal Mar Mediterraneo continuano ad arrivare barconi carichi di immigrati che fuggono dai loro paesi di origine, dalle guerre come quella in Libia e dalla povertà, con i cosiddetti viaggi della speranza per cercare asilo nei paesi Europei. L'Italia e le sue coste sono il punto più vicino per lasciarsi alle spalle le guerre e la povertà e cercare una vita migliore.

I numeri del Viminale sono drammatici, abbiamo in accoglienza già più di 80.000 profughi tra i quali migliaia di minori non accompagnati. La previsione è ancora più preoccupante dato che si prevede fino alla fine del 2015 che arriveranno altre 200.000 persone. I centri di accoglienza presenti sul territorio, già oggi non bastano più perché saturi ed ecco che alcune famiglie di Parma avrebbero dato la disponibilità ad accogliere alcuni tra quei profughi che abbiano già intrapreso un percorso di accoglienza nel nostro Stato.

Adesso quindi oltre a qualche albergatore che già nei mesi scorsi aveva dato disponibilità ad ospitare nelle strutture alberghiere i profughi ci si mettono pure le famiglie. Ma i nostri concittadini sono spinti solo da principi di aiuto sociale e di umanità?

O la crisi crescente porta a voler sfruttare anche nel privato i soldi che lo Stato spende per la questione immigrazione?

Gli immigrati infatti costano 35 euro al giorno al nostro Stato e adesso lasciando stare le polemiche relative al fatto che i soldi vadano a profughi o vadano alle cooperative che organizzano i centri per l'accoglienza, sembra che questi 35 euro facciano gola anche a famiglie italiane che magari non riescono ad arrivare a fine mese.

Un detto dice che a pensar male non si fa peccato, un dato certo è che continuando così senza un rimedio vero e proprio che deve mettere a punto non l'Italia sola ma l'Europa, gli immigrati continueranno a sbarcare sempre più copiosi con i viaggi terribili e costosissimi che ne mettono innanzi tutto a rischio la vita e che finanziano un vero e proprio racket delle organizzazioni malavitose del Nord Africa.

Segui la nostra pagina Facebook!