Il countdown è terminato, l'Expo 2015 ha finalmente avuto inizio.La presentazione dell'evento che si terrà per i prossimi mesi in quel di Milano è visibile in chiaro su Rai HD, canale 501, e ha visto come protagonista, in diretta da Città del Vaticano, anche Papa Francesco, che ha tenuto un discorso, come al solito, sempre molto commovente.

Papa Francesco, il discorso Expo 2015

Il Vescovo di Roma ha parlato di diversi temi dell'attesissima manifestazione di Expo Milano 2015, attraversando quelli che sono i concetti fondamentali dell'evento. Queste le sue parole: "Buongiorno cari fratelli e sorelle, quest'oggi ha inizio l'Expo, che sia una grande opportunità per tutto il mondo di comprendere quelli che sono gli eccessi del nostro Pianeta. Nel momento in cui le persone attraverseranno gli splendidi padiglioni, spero si vedano quei volti nascosti; i volti delle persone che soffrono, che anche oggi non mangeranno in modo degno. Spero con tutto il cuore che questi volti siano protagonisti e che un giorno possano mangiare anche loro il nostro pane quotidiano".

Non manchi il pane e la dignità del lavoro ad ogni uomo e donna

Come suo solito Papa Francesco sottolinea quelli che sono i temi attuali della nostra società, passando da quello che è il paradosso del cibo nel nostro mondo, concludendo con il tema delicatissimo del lavoro: "Se vogliamo l'Expo tratta un concetto come quello dell'alimentazione, che è per molti versi un paradosso.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Papa Francesco

Bisogna essere coinvolti in un progetto enorme di solidarietà, nel rispetto di ogni uomo e donna, nel rispetto dell'ambiente. Questa è una grande sfida che Dio ci ha concesso, di non abusare dei frutti del giardino che ci ha concesso il Signore, ma che invece tutti possano godere dei suoi frutti.

Tutto parte dalla percezione dei volti e allora non voglio dimenticare i volti di tutti i lavoratori che hanno lavorato all'Expo, specialmente quelli più anonimi che grazie a questo evento hanno guadagnato il pane da portare a casa e che nessun pane sia frutto di un lavoro indegno dell'uomo. L'amore per condividere il pane, il nostro pane quotidiano, in pace e fraternità e che non manchi il pane e la dignità del lavoro ad ogni uomo e donna. Grazie". Vuoi rimanere sempre aggiornato sui temi dell'Expo 2015? Clicca sul pulsante Segui, poco più in alto del titolo.