Il caso relativo al delitto della povera Yara Gambirasio rimane al centro dell'interesse della cronaca nera: dopo l'udienza preliminare del 27 aprile scorso che ha determinato l'inizio del processo a carico di Massimo Bossetti, fissato per il prossimo 3 luglio, emergono nuovi elementi che rendono ancora più misteriosa la figura del carpentiere di Mapello. Sky TG24 ha mandato in onda le immagini del colloquio avvenuto il 13 dicembre scorso, nel carcere di Bergamo, tra il Bossetti e la moglie Marita Comi. Il loro dialogo rivela dei particolari interessanti, soprattutto in merito al fatto che l'uomo conoscesse Yara.

'Se non mi credi, pazienza, io ho fiducia in Salvagni'

L'incontro tra marito e moglie è particolarmente affettuoso: lei lo abbraccia ed è evidente che la coppia è felice di potersi rivedere. 'Loro vogliono incastrarmi' dice Bossetti con la moglie che, senza troppi peli sulla lingua le risponde 'Se tu sei sicuro non succede niente, se invece mi devi dire qualcosa è meglio che me lo dici adesso'. La signora Comi vuole ricevere una conferma dal marito in merito alla sua innocenza, ma lui le risponde che se non vuole credere alle sue parole, è meglio lasciar perdere. 'Io ho fiducia in Salvagni', confida Bossetti parlando del suo avvocato. 

'E se esce che avevi una cotta per lei?'

A questo punto, però, la signora Marita esce fuori con una frase davvero sconcertante, un dubbio che riesce a mettere i brividi persino al marito: 'E se esce una cotta che hai per lei?' Bossetti, immediatamente, replica con un 'Ma va, oh!' quasi come se si volesse difendere da un'altra assurda accusa. Eppure la donna insiste su questo argomento: 'Ma se avevi il numero di Yara...'. Proseguendo, poi, si fa riferimento al fatto che il furgone del marito sia stato ripreso mentre passava davanti alla palestra. Dunque, Bossetti aveva il numero di cellulare della ginnasta tredicenne? La moglie conosce altri particolari di cui gli inquirenti non sono a conoscenza? 

Bossetti abile nel raccontare bugie ma la moglie lo difende

Vi abbiamo raccontato, in precedenza, anche in merito alla particolare 'attitudine' di Massimo Bossetti a raccontare bugie come quella riguardante il presunto tumore al cervello, inventato per evitare di essere troppo oberato con il proprio lavoro. Il muratore di Mapello ha mentito anche alla moglie che, durante i suoi interventi televisivi, ha sempre difeso il marito, essendo pienamente convinta della sua innocenza? Per rimanere aggiornati sul delitto Yara Gambirasio e su altri fatti di cronaca come quello inerente alla scomparsa di Guerrina Piscaglia o alla morte del piccolo Loris Stival, vi suggeriamo di cliccare il pulsante 'Segui', posizionato vicino al titolo dell'articolo.