Ancora sangue sulle strade del trapanese. L'ennesimo incidente mortale stamane lungo la statale 113 direzione Calatafimi, in provincia di Trapani, all'altezza della pizzeria "Rustic". Vittima è Carmelo Guido, 56 anni, direttore generale della Banca di credito cooperativo "Don Rizzo" che ha sede ad Alcamo.

La dinamica dell'incidente

Secondo una prima ricostruzione, Guido in sella alla sua bici si è andato a scontrare violentemente con una Fiat Multipla che procedeva nel senso di marcia inverso, guidata da un uomo di Calatafimi. Per Carmelo Guido è stato fatale l'impatto. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime.

I soccorsi e la corsa in ospedale

Sul posto, immediati sono giunti i soccorsi. Gli operatori del 118 hanno subito trasportato Carmelo Guido presso il vicino ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo. Quando è arrivato presso il nosocomio, le condizioni di Carmelo Guido apparivano già molto gravi. I medici del San Vito e Santo Spirito gli hanno riscontrato la perforazione di un polmone, la rottura del bacino, e gravi lesioni interne. È stato così sottoposto ad un delicatissimo e lunghissimo intervento chirurgico d'urgenza, ma l'uomo non c'è l'ha fatta. Le sue condizioni, infatti, si sono aggravate e il cuore ha cessato di battere.

Quella passeggiata mattutina con la sua amata bicicletta prima di recarsi in ufficio, per Carmelo Guido era ormai una felice abitudine, che oggi però si è trasformata in tragedia.

Le indagini dei carabinieri

Scattato l'allarme, sul posto per i rilievi sono arrivati i carabinieri della Stazione di Calatafimi.

I migliori video del giorno

A loro il delicato compito di ricostruire quanto è accaduto lungo quella statale purtroppo non nuova ad incidenti mortali. Una Statale molto trafficata e tortuosa. Tra le probabili cause del l'incidente: una distrazione o una manovra azzardata da parte di uno dei due.

Carmelo Guido era molto conosciuto non solo per il suo ruolo di direttore generale all'interno dell'Istituto di credito, ma anche per le molteplici attività legate al sociale, che portava avanti proprio attraverso la Banca da lui diretta.