La nota rivista settimanale Giallo, diretta da Andrea Biavardi, ha di nuovo intervistato Agatino Ardita, padre di Eligia (35 anni), morta lo scorso Gennaio a Siracusa in circostanze ancora poco chiare. L'uomo ha dichiarato: "Poco dopo la morte di Eligia, suo marito Christian ha detto di voler cambiare vita e di andare in un paese lontano, ma era solo una scusa, in quanto sapeva di rischiare l'arresto e voleva scappare". Agatino ha poi affermato: "Non è neanche venuto al funerale ...

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Ma voleva seppellire anche il telefonino di mia figlia per cancellare le tracce". Ricordiamo che la 35enne siracusana è morta assieme alla piccola che aveva in grembo (era incinta di 8 mesi).

La bambina doveva chiamarsi Giulia, i medici e gli infermieri hanno fatto di tutto per salvare almeno lei, ma non ci sono riusciti alla fine. Il suo corpo è stato sepolto assieme a quello della mamma.

Eligia e Christian, la rottura era dietro l'angolo

L'intervista è proseguita ed il signor Ardita ha fatto delle rivelazioni sul conto di suo genero: "Il giorno del funerale- ha detto-Christian era in banca a trasferire i soldi della moglie. Si presentò al momento della chiusura della bara e mi disse che il telefonino di mia figlia doveva essere sepolto. Dentro c'erano le prove della lite avvenuta il giorno prima del delitto". Eligia era un'infermiera ed aveva sposato suo marito per amore, l'arrivo della piccola Giulia era probabilmente una speranza, affinchè i rapporti tra lei e Christian (oramai in rottura) potessero rasserenarsi.

I migliori video del giorno

Il mistero della sua morte dura oramai da 7 mesi, la ragazza è stata trovata morta all'interno della sua camera da letto il 19 Gennaio scorso. A lanciare l'allarme è stato il marito che ha sempre parlato di un malore. L'ipotesi degli inquirenti è che sia stato proprio Christian ad uccidere la moglie.

Cosa nasconde Christian Leonardi?

Luisa, sorella minore di Eligia, durante un'intervista a Chi l'ha visto? ha dichiarato che durante i soccorsi per tentare di salvare la donna, suo cognato è rimasto calmo ed impassibile per tutto il tempo. Eppure il matrimonio tra Eligia e Christian, come si vede da alcune fotografie, sembrava essere un giorno pieno di gioia e spensieratezza. Quella sera amici e parenti dei due novelli sposi avevano riempito la loro camera da letto di palloncini rossi, quella stessa camera in cui la giovane è stata trovata morta. Momenti di spensieratezza che mai avrebbero lasciato presumere un così triste epilogo. Un gesto sicuramente discutibile è stato quello compiuto dallo stesso Christian il giorno del compleanno del suocero Agatino, al quale inviò una torta dalle sembianze a dir poco volgari.

Non si comprende il gesto di tale azione, forse un atto beffardo nei confronti di un povero padre, che ha sofferto una doppia perdita: quella della figlia e quella della nipotina, spirata ancor prima di venire al mondo. Secondo la versione del Leonardi, sua moglie sarebbe morta nel sonno. Le indagini proseguono, sperando di arrivare alla verità dei fatti