Da oggi, domenica 20 Settembre, i treni Frecciarossa arriveranno fino a Bari, con buona pace di chi si lamenta e chiede che la tratta sia allungata fino a Lecce, nel Salento, la provincia più turistica dell'Intera Puglia.

Un'occasione del genere, potrebbe incrementare il turismo, già alto negli anni scorsi e con picchi di presenze molto soddisfacenti raggiunti quest'estate. Si parla spesso della mancanza di trasporti nel Salento, ed il Frecciarossa avrebbe potuto creare i presupposti per fare un passo avanti nell'immenso mondo dei trasporti, anche al Salento, spesso bistrattato da queste scelte commerciali.

Le proteste e gli appelli sono stati tanti.

Da Emiliano che ha parlato di "percorrenza fino a Taranto e a Lecce, se davvero si vuol fare una cosa utile per la Puglia" a Nuovo Quotidiano di Puglia, che ha realizzato una vera e propria petizione per raccogliere le firme (giunte a 18.700) e chiedere che questa tratta sia allungata fino alla penisola salentina. Per ora, però, nonostante queste belle parole ed iniziative, Trenitalia non sembra aver avuto dei ripensamenti e quindi, una parte della Puglia godrà dei treni Frecciarossa, mentre l'altra metà (Lecce, Brindisi e Taranto) continua a protestare. Una Puglia spaccata a metà, insomma. Anche diversi parlamentari salentini hanno protestato e chiesto una sistemazione della situazione.

Il problema starebbe tutto nelle rotaie, visto che sulla dorsale adriatica, come ha spiegato l'assessore Giannini "non ci sono le rotaie adatte per far correre i Frecciarossa".

I migliori video del giorno

Pennetta: "Il Frecciarossa deve arrivare nel Salento"

Come riportato dal Nuovo Quotidiano di Puglia, anche la tennista, Flavia Pennetta, che si è detta sorpresa per questa decisione, ha chiesto che si ripensi a questa idea. La tennista, fresca vincitrice dell'US Open, ha spiegato che "le zone del Salento sono bellissime e meritano questo collegamento".

Insomma, visti i numerosi appelli delle tante persone del mondo politico e dello spettacolo, si spera che la situazione possa risolversi nel migliore dei modi possibili. Così il Salento potrebbe continuare ad essere il re del turismo estivo e i tanti turisti avrebbero a disposizione un servizio di trasporti da utilizzare, che renderebbe agevole il raggiungimento di una delle zone più turistiche d'Italia.