C'è solo una cosa peggiore di perdere un figlio: perderlo e non sapere che fine ha fatto. È purtroppo quello che è accaduto ai famosi cantanti Albano e Romina, i quali nella notte di Capodanno dell'ormai lontano 1993 hanno perso i contatti con la figlia Ylenia Maria Sole Carrisi, che si trovava in viaggio in America per soddisfare la sua sete di esperienze on the road. Purtroppo di lei si sono perse le tracce, ma a distanza di tanti anni il caso si è incredibilmente riaperto, grazie allo scrupolo di Dennis Haley, detective che ha messo in relazione alcuni particolari. Solo l'esame definitivo del codice genetico potrà dirci se il cadavere della donna rinvenuto nel 1994 in un bosco era quello di Ylenia.

Silenzio stampa

La madre di Ylenia Carrisi non si è mai rassegnata alla perdita dell'amatissima figlia e ha sempre sperato di poterla riabbracciare, prima o poi. Proprio nel giorno in cui la figlia avrebbe compiuto 45 anni e cioè il 29 novembre, la popolare Romina ha chiesto una sorta di silenzio stampa che in realtà cozza col diritto-dovere di cronaca. Il prezzo della popolarità è un'inevitabile sovraesposizione mediatica ed è chiaro che la vicenda della scomparsa di Ylenia Carrisi è rimasta nella memoria di tutti noi.

Valletta

La giovane aveva conquistato rapidamente una certa popolarità televisiva nei panni di valletta del noto Quiz "La ruota della fortuna" condotto da Mike Bongiorno."Basta speculazioni! Basta attività! Una madre chiede, anzi impone, il silenzio stampa.

I migliori video del giorno

Per mia figlia, la mia Ylenia Carrisi. Basta!" ha scritto Romina in una lettera aperta ai giornalisti. Nei giorni scorsi Romina si trovava negli Stati Uniti e sembra che solo al suo rientro in Italia abbia appreso quello che stava accadendo. "Chi compila quelle 'notizie' avrà pure una famiglia, avrà pure un po' di empatia, come si fa a non avere più cuore? Un cuore per una famiglia che soffre da anni. Basta speculazioni!” ha voluto precisare Romina. Il suo è il grido di dolore di una madre che ha versato tante lacrime per la perdita della figlia.

Secondo la nuova inchiesta americana la giovane potrebbe essere stata uccisa da un noto serial killer attualmente detenuto in regime di "Fine pena: mai" che all'epoca faceva il camionista. L'uomo le aveva dato un passaggio. Bisogna vedere se si trattava effettivamente della figlia di Albano e Romina o di una giovane molto somigliante. Sarà il dna a dirci come finirà questa vicenda.