Ylenia Maria Sole Carrisi, nata a Roma nel 1970 e scomparsa a New Orleans il 31/12/1993, era la figlia della famosa coppia canora formata da Albano e Romina. Di lei e del suo caso si parlò per anni, poi calò il sipario davanti all'evidenza di un'oggettiva difficoltà di capire dove fosse finita e perché. Un investigatore americano di nome Dennis Halley ha ora riaperto il caso, in quanto sospetta che la donna violentata ed uccisa per strangolamento dal camionista e criminale Keith Hunter Jesperson, oggi 60enne, potrebbe essere proprio lei. Secondo la ricostruzione proposta, Ylenia avrebbe conosciuto l'uomo in una stazione di servizio della Florida, facendo l'autostop.

Ylenia Carrisi in America si faceva chiamare Suzanne e oggi Jesperson, condannato all'ergastolo per altri reati, afferma di averla conosciuta proprio con questo nome. Inoltre secondo alcune testimonianze intendeva raggiungere la Florida.

Esame del dna

Appurare con certezza se si tratta davvero di lei non sarà particolarmente complicato, in quanto Albano ha prontamente messo a disposizione il suo dna per porlo a confronto col codice genetico estrapolato dal cadavere trovato nel bosco di Hunt (Florida), trovato nel mese di settembre dell'ormai lontano 1994. Secondo quanto sostiene Jesperson la donna salita a bordo del suo camion aveva un abito con disegni floreali. Quando il detective Dennis Halley ha trovato nel web una foto di Ylenia con un vestito simile ha immediatamente intuito che potesse esserci un collegamento.

I migliori video del giorno

Da notare che la figlia dei famosi artisti italiani aveva una dentatura perfetta, proprio come risulta essere quella della vittima di Dennis Halley. Gli indizi sono decisamente significativi, ma la prova finale può essere legata solo all'indispensabile esame del dna: serviranno circa 15 giorni per avere i risultati definitivi. Ricordiamo che all'epoca della scomparsa la donna aveva 24 anni. Oggi Ylenia Carrisi avrebbe 46 anni. Per rimanere costantemente aggiornati su questo caso potete cliccare sul pulsante "segui" che trovate vicino al mio nome in alto.