Per ora, l'Italia ha superato brillantemente alcuni banchi di prova molto delicati. Prima l'Expo tenutosi a Milano, poi la Prima della Scala sempre nella città meneghina, infine l'avvio del Giubileo a Roma. Certo, l'allerta resta molto alta, sia perché quest'ultimo evento religioso dura quasi per tutto il 2016 con vari eventi, sia perché ci saranno altri eventi in programma, non meno degni di attenzione: come il Carnevale di Venezia ormai alle porte e i vari concerti; oltre alla normale attenzione da porre a luoghi molto affollati e frequentati, come stazioni ferroviarie, aeroporti e metropolitane.

Torna a farsi sentire Al Qaeda

Come non bastassero le ripetute minacce dell'Isis - con il gruppo Anonymous che parla di attentato sventato a Firenze - torna a farsi sentire Al Qaeda, gruppo terroristico fondato dal magnate saudita Osama Bin Laden, già tristemente noto per gli attentati alle Torri gemelle dell'11 settembre 2001 e per il suo attivismo in Medio Oriente e Africa.

Negli ultimi anni i suoi vertici sono stati decimati e ha perso terreno rispetto ad altri gruppi, come Isis appunto o Boko Haram. Tuttavia, resta ancora molto pericoloso, tanto che è tornato a minacciare Italia e Spagna. Quanto al nostro Paese, oltre a Roma - chiodo fisso degli integralisti per la presenza del Vaticano e rappresentante di quel che fu un Impero dominatore - ad essere minacciata è un'altra città italiana, in genere non ritenuta in pericolo: Napoli. Vediamo i dettagli.

Minacciata anche Napoli

A rendere noto il filmato del gruppo terroristico è la direttrice del Site, sito internet che monitora l'attività degli jihadisti sul web, Rita Katz. Autore dello stesso un combattente affiliato alla cellula terroristica, il quale pone come obiettivo di nuovi attentati alcune città europee.

I migliori video del giorno

Parla di Roma, immancabilmente, ma anche di Napoli. Oltre che di Madrid, già duramente colpita l'11 marzo 2004 e capitale di un Paese considerato dagli integralisti un ex colonia araba persa. Quanto alla città partenopea, è la prima volta che viene tirata esplicitamente in ballo dai terroristi. Una città dove diverse anime etniche e religiose hanno sempre convissuto pacificamente nei secoli e dove sono passati molti popoli. Considerata molto accogliente e conviviale dagli immigrati. Le minacce, comunque, non vanno mai prese sottogamba.