Una brutta notizia giunge dalla regione Calabria e precisamente dalla provincia di Reggio Calabria. Qui è scoppiata una grande lite tra due automobilisti e, nonostante i futili motivi, il tutto stava per concludersi in tragedia. Un ventottenne infatti ha impugnato un martello e ha minacciato di usarlo contro l'altro automobilista. Per fortuna non ci sono stati gravi conseguenze ad eccezione dei danni provocati alla vettura. Vediamo nel dettaglio cosa è accaduto in base alla ricostruzione da parte degli agenti della Guardia di Finanza.

Ventottenne prende martello e distrugge la vettura

La lite è cominciata per motivi abbastanza futili, ma alla fine un ragazzo di ventotto anni ha afferrato un martello e ha minacciato di utilizzarlo contro l'altro conducente.

Pubblicità

Il gesto ha portato quest'ultimo a scappare, ma non senza conseguenze. Alcune martellate hanno infatti raggiunto la vettura distruggendo il finestrino e rovinando parte della carrozzeria. L'uomo, dopo essere scappato dalla furia del ragazzo, ha incontrato a Gioia Tauro, una pattuglia della Guardia di Finanza e ha raccontato tutto ciò che è successo. L'uomo ha così denunciato accaduto e ha avvisato i militari della possibilità che l'uomo lo stesso ancora inseguendo. A loro volta i militari, mentre stavano verificando i danni presenti sulla Fiat 500, hanno visto arrivare in loco l'aggressore a bordo della sua Fiat Bravo.

Il ventottenne, incurante della presenza dei militari, ha così cercato di assalire di nuovo il malcapitato. I militari lo hanno immobilizzato e lo hanno portato in caserma per poter raccogliere i dati necessari e procedere in maniera adeguata.

Il giovane ventottenne, su disposizione del pm di Palmi, è stato messo agli arresti domiciliari e successivamente processato per direttissima. È stato così sottoposto all'obbligo di firma per tre giorni alla settimana presso un ufficio della polizia penitenziaria.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Ulteriori dettagli su quanto accaduto emergeranno nelle prossime ore. In attesa di saperne di più, vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posto in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo.