Terribile notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Reggio Calabria. Qui un uomo è stato bloccato nello sportello di una macchina e trascinato per oltre dieci chilometri. Si è trattato di un vero e proprio tentato omicidio da ricondurre a problematiche di tipo sentimentale e amoroso. Sul posto sono intervenuti gli agenti dei carabinieri. Vediamo una prima ricostruzione di quanto accaduto.

Trascinato per oltre dieci chilometri con la macchina

Responsabile dell'accaduto è un uomo di 54 anni residente a Strongoli, ma le sue generalità ancora non sono state rese note.

Pubblicità
Pubblicità

L'uomo, insieme alla sua attuale compagna, avrebbe incontrato l'ex convivente della donna per discutere a riguardo di alcune questioni familiari. La discussione però non è stata per niente pacifica. I toni si sono accesi e l'ex compagno della donna si sarebbe scagliato contro la vettura della coppia per evitare che questi scappassero. Nella foga, la mano della vittima sarebbe rimasta bloccata tra lo sportello e il montante dell'automobile. L'uomo sarebbe così rimasto intrappolato sul cofano anteriore.

Pubblicità

Il conducente della vettura però non si sarebbe fermato e al contrario avrebbe continuato il suo viaggio per oltre dieci chilometri, circa undici per l'esattezza. La folle corsa è terminata soltanto quando la donna ha avvisato le forze dell'ordine di quanto stava accadendo. I carabinieri hanno così arrestato il conducente del mezzo con l'accusa di tentato omicidio.

Dieci giorni di prognosi per la vittima

La vittima è stata invece repentinamente soccorsa dagli uomini del 118 e condotta in ospedale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

L'uomo è stato immediatamente visitato e rilasciato con una prognosi di dieci giorni. Ora è necessario capire quali siano stati i motivi dell'accesa discussione e cosa abbia portato il 54enne ad aggredire in tal modo la vittima. Ulteriori dettagli sulla vicenda saranno senza dubbio rilasciati nelle prossime ore dagli agenti che stanno effettuando le indagini sulla questione. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto