La Corea del Nord non è, purtroppo, un luogo dove passare le vacanze, soprattutto per i turisti occidentali. Non lo era prima, durante gli anni in cui veniva identificato come "il paese eremita" per i limitatissimi rapporti diplomatici che intratteneva con le altre nazioni, e soprattutto non lo è adesso. Con l'unica grande differenza che il piccolo paese nordcoreano è negli ultimi anni finito sulla bocca di tutti.

Chiunque, oggi, ha certamente sentito parlare diKim Jong Une dello stato totalitario ineluttabilmente connesso a questo nome.

La Corea del Nord non è più uno stato isolato dal resto del mondo, anzi le esternazioni unilaterali del suo "capo di stato" rimbalzano da un media all'altro con rapidità e conseguenze politiche palpabili. Ieri la Difesa sudcoreana ha riportato che a Nord hanno effettuato il lancio di un missile sottomarino, probabilmente si trattava di un test militare; stando alle ricostruzioni, questo missile sarebbe poi esploso dopo circa dieci chilometri di traiettoria.

Un filmato propagandistico rilasciato a marzo mostrava invece Washington in preda alle fiamme dopo essere stata colpita da una serie di attacchi missilistici: il video ha fatto il giro del mondo, ma si tratta soltanto di una delle tante provocazioni che stanno facendo salire la tensione nella regione.

Gli USA installano il THAAD in Corea del Sud

Per le autorità statunitensi le minacce provenienti da Pyongyang sono ormai divenute insostenibili.

Da Washington sono particolarmente preoccupati per la Corea del Sud, storico alleato USA nella regione: lo scenario di un attacco militare a Seul prende infatti sempre più forma di fronte alle istigazioni nordcoreane e così la Difesa a stelle e strisce ha deciso di assicurare alla Repubblica di Corea il THAAD (Terminal High Altitude Area Defense), un avanzatissimo sistema di protezione missilistico.

"Il continuo sviluppo di missili balistici e di armi di distruzione di massa da parte della Corea del Nord - ha detto in una dichiarazione Vincent Brooks, comandante delle forze USA dislocate in Corea del Sud - ci costringe a prendere questa prudente misura di protezione nell'ottica di rafforzare il nostro sistema di difesa antimissilistico".

In un'intervista rilasciata a Business Insider, il colonnello Alan Wiernicki ha detto che il THAAD il sistema antimissilistico più avanzato del mondo, dal punto di vista tecnico".

Si dice che la sua percentuale di successo nell'abbattere i missili individuati sia pari addirittura al 100%, quindi non ci sarebbe margine di errore.

L'idea di installare il THAAD in Corea del Sud in realtà non è nuova, ma risale all'ottobre scorso, quando il presidente sudocreano Park Geun-hye fece visita alla Casa Bianca. Come non sono una sorpresa gli avvertimenti cinesi secondo cui l'installazione di un sistema di difesa del genere potrebbe destabilizzare la regione in futuro.

Secondo l'ambasciatore cinese negli Stati Uniti Qiu Guohong il THAAD "Romperebbe il bilanciamento strategico nella regione, creando un circolo vizioso di corsa agli armamenti in stile Guerra Fredda".

Corea del Nord e Kim Jong Un sanzionati dagli USA

Mercoledì scorso gli Stati Uniti hanno messo su una lista nera Kim Jong Uned altri dieci ufficiali nordcoreani per violazioni dei diritti umani. Il Dipartimento del Tesoro americano ha quindi congelato tutte le proprietà ed i beni connessi a questi individui che si trovano sotto la giurisdizione statunitense.

Una presa di posizione che la Corea del Nord non ha affatto gradito: il ministro degli esteri nordcoreano ha difatti definito la decisione come "il peggior atto ostile contro il paese, un affronto che rappresenta una dichiarazione di guerra. Prenderemo contromisure estremamente forti".

In una dichiarazione riportata dall'Indipendent, Adam J Szubin, sottosegretario statunitense per il Terrorismo e l'Intelligence Finanziaria, ha voluto dal canto suo ricordare che "la Corea del Nord continua ad infliggere un'intollerabile crudeltà con torture e lavori forzati".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto