Non c'è pace per gli Stati Uniti d'America. A sconvolgere questa domenica è l'episodio che arriva dalla Louisiana, dove un uomo coperto in volto e armato di fucile ha aperto il fuoco uccidendo tre agenti della polizia e ferendo 8 persone nella sparatoria. Secondo la stampa americana l'attacco è stato fatto nei pressi del Dipartimento di polizia della città di Baton Rouge capitale dello stato federale Louisiana.

Si tratta di un vero e proprio assalto terroristico, gli obiettivi erano proprio gli agenti di polizia del distretto.Il fatto è accaduto intorno alle 9 del mattino, paura e sgomento fra i cittadini. Chiuse le strade per favorire la cattura dell'uomo che risulta in fuga. Alcuni testimoni e fonti locali affermano di aver visto un uomo armato di fucile per la città, il sindaco ha consigliato vivamente di rimanere chiusi in casa finché l'attentatore non viene catturato.

Ancora sangue per le strade

Sono 10-12 i colpi sparati durante l'assalto.L'uomo di cui non si conosce ancora l'identità è in fuga, e pare che nella sparatoria sia stato ferito.Non è una fonte certa, ma pare che l'attentatore non fosse solo, complice della strage un altro uomo.Tempestiva è la dichiarazione del Governatore dello Stato, il democratico John Bel Edwards che attraverso un post su Facebook dichiara :"è un attacco privo di giustificazione, in un momento in cui abbiamo bisogno di unità e guarigione."Lo stesso Edwards rassicura dicendo: "Siate certi, ogni risorsa dello Stato della Louisiana sarà usata per garantire che i responsabili siano catturati e giustiziati dalla legge".

E' l'ennesimo episodio di crimine. Non sono passati molti giorni dalla strage di Dallas, quando il 7 luglio un cecchino durante un corteo ha sparato e ucciso a colpi d'arma da fuoco cinque poliziotti. L'uccisione, da parte di un poliziotto, dell'ambulante di colore Alton Sterling è avvenuta nella stessa località dove si è appena verificatala sparatoria contro il distretto di polizia.Il cordoglio arriva subito dalla Casa Bianca attraverso una chiamata al sindaco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto