Come faranno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati? Così cantava Antonello Venditti nella famosa canzone "Notte prima degli esami", ma Germana Chiodi sembra che, da segretaria di Bernardo Caprotti, abbia fatto molto di più! Va a lei infatti la metà dei risparmi liquidi del proprietario della Esselunga: 75 milioni di euro di cui tutto il mondo parla. La metà del tesoro va spartita tra i figli e nipoti, che dovranno "accontentarsi"! Entrata nemeno ventenne in azienda, era il 1968, conobbe Caprotti che era stato appena nominato amministratore delegato, dell'azienda che all'epoca si chiamava Supermarkets Italiani, e da lì, insieme hanno iniziato un viaggio di lavoro e trionfi.

Germana Chiodi e Bernardo Caprotti uniti nel lavoro

Sì, perché all'inizio si trattava di un'azienda in crisi, ma Germana ha saputo farsi strada diventando dirigente della squadra di segreteria del gruppo. Non solo segretaria, ma anche amica e fida consigliera, tenuta in grande considerazione da Caprotti, e con il senno di poi, comprendiamo che si tratta di una grande donna, se anche grazie al suo contributo Esselunga è ciò che è diventata oggi! Una presenza discreta però, che sembra sia stata in grado di custodire oltre ai segreti professionali anche il riserbo sulle vicende familiari del famoso imprenditore. Una stima incondizionata insomma, che da grande uomo quale è stato, Caprotti ha voluto concretamente dimostrare a tutti con questo enorme regalo.

Bernardo Caprotti: un uomo riconoscente

Stupisce che in un mondo di avidità e arrivismo esistano ancora persone che danno il giusto valore ad una parola come riconoscenza, che sembra oggi obsoleta e superata, tanto è competitiva la società moderna. Bernardo Caprotti insieme alla sua segretaria Germana Chiodi, hanno dato una lezione a tutti.

La segretaria, dimostrando che la dedizione e l'impegno sul lavoro paga sempre (in questo caso moltissimo) e l'imprenditore di non essere solo un uomo mosso dall'avidità e dal potere, come nell'immaginario collettivo, ma sappia riconoscere il merito di chi veramente sul lavoro vale, umanamente e professionalmente!

L'applauso va ad entrambi con l'augurio che questo esempio di grande generosità venga accolto da tutti dipendenti e imprenditori del nostro tempo!

Segui la nostra pagina Facebook!