Sophie Marceau compie 50 anni, la famosa Vic de "Il tempo delle mele" festeggia un traguardo importante, in una vita costellata di successi. Nel 1980 a soli 13 anni venne scelta tra migliaia di aspiranti per il ruolo di Vic nel film di Claude Pinoteau "Il tempo delle mele" ed ottenne un successo planetario. Le sue vicende sentimentali e familiari appassionarono il mondo, riscuotendo un successo strepitoso. Il suo sguardo, dolcissimo, intenerì schiere di fans e rimase impresso, per sempre, nella mente di quanti si riconobbero nella sua eterea delicatezza di adolescente che scopre il mondo degli adulti.

Chi non ricorda la scena, in cui il suo ragazzo, Mathieu, le mette le cuffie, per potersi isolare dagli altri e ascoltare la tenera "Dreams are my reality" e poter così ballare abbracciati? Quella scena divenne il simbolo degli adolescenti degli anni '80 e il suo viso quello di una generazione con gli spalancati sul futuro!

Sophie Marceau: una carriera lunga 40 anni

Dopo "Il tempo delle mele" vennero due sequel, sicuramente meno fortunati del primo e già il Cinema pensò che Sophie Marceau diventasse una nuova meteora, la solita star adolescente incapace di gestire tanta popolarità, nell'età in cui si è troppo grandi per interpretare ruoli da adolescenti ed ancora troppo giovani per ruoli da adulti.

Ma non fu così, dotata di un talento innato per la recitazione, non è stata dimenticata dal cinema, ha saputo spaziare in ruoli drammatici come in ruoli romantici, sempre bellissima, con il suo fascino insieme dolce, ma anche estremamente seducente e ammaliante. Ha recitato al fianco di attori importanti: Gérard Depardieu, Mel Gibson, Pierce Brosnan e tanti altri, in film anche diversissimi tra loro, non lasciandosi intimidire nemmeno quando le proposero il ruolo della perfida Elektra King, nel film "Il mondo non basta" dell'agente 007.

Ma è anche regista, scrittrice e sceneggiatrice; una donna indipendente che ha condiviso la sua vita con grandi amori. Il regista polacco Andrej Zulawsky, più grande di lei di 26 anni, che la rilanciò nel 1985, come sua musa con ruoli corposi e maturi e dal quale ha avuto poi due figli; il produttore Jim Lemley che le ha dato la figlia Juliette e Cristopher Lambert, suo compagno per due anni, dal 2012 al 2014.

Una grande attrice e una grande donna, impegnata anche nel sociale, come madrina di Arc-en-ciel, associazione di utilità pubblica che si dedica ai bambini malati.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!