Sembra la sceneggiatura di un film horror, ma è tutto vero. La tragedia è successa a Boeheimkirchen, che si trova circa a 40 chilometri da Vienna. Una donna ha ucciso i suoi tre figli, la madre (60 anni), il fratello (40 anni) e persino il cane di famiglia, poi secondo le indiscrezioni trapelate dalla stampa locale si sarebbe tolta la vita. I piccoli erano due maschi e una femmina, avevano 10, 9 e 7 anni.

L'orribile tragedia è stata immediatamente ribattuta su quasi tutti i maggiori quotidiani austriaci. La Procura locale ha confermato il ritrovamento dei sei corpi all'interno dell'abitazione dove la famiglia risiedeva. L'autrice dei duplici diletti è una donna di 35 anni, mentre l'arma del delitto secondo gli inquirenti è una pistola.

I bambini non andavano da giorni a scuola

Secondo alcune dichiarazioni, sembra che i 3 piccoli non frequentassero la scuola da molti giorni.

La residenza dov'è avvenuta la tragedia in passato era stata utilizzata per uso alberghiero, con all'interno un ristorante a gestione familiare. Poi negli ultimi anni era stato trasformato in un Bed & Breakfast. I vicini dell'abitazione però sembrano non aver udito alcun litigio, ma i compaesani della famiglia riferiscono che erano persone molto riservate e che non amavano allacciare rapporti con altre persone.

Inoltre, un datore di lavoro di una delle vittime aveva avvertito alcuni giorni fa le autorità locali non avendo visto recarsi a lavoro il proprio dipendente. L'orario e il giorno della morte dei sei cadaveri verrà stabilita dopo l'autopsia. Uno psichiatra giudiziario, in una dichiarazione rilasciata all'Apa, ha spiegato che si tratta di un fatto alquanto strano e non comune per un delitto familiare commesso da una donna e per giunta madre; infatti sarebbe insolito che una donna spari ai propri familiari, o che decida di uccidere i propri figli, almeno che la trentacinquenne non soffrisse di una malattia mentale, ma è probabile che la donna possa avere sofferto di deliri.

Per aggiornamenti cliccate Segui in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto