La storia della Salerno-Reggio Calabria è lunga, anzi lunghissima. Nel 1934 s'inizia a parlare di un'autostrada tirrenica, poi il vuoto, o quasi, fino al 1961. La Legge Zaccagnini assegna all'Anas la costruzione e la gestione dell'opera, nel dicembre viene approvato il progetto di massima. Nel gennaio dell'anno successivo partono i lavori.

L'apertura della Galleria Larìa

Bisogna arrivare al 22 dicembre del 2016 per l'apertura della Galleria Larìa, in provincia di Cosenza, l'ultimo cantiere dell'autostrada. La Salerno-Reggio Calabria può considerarsi finita, percorribile tutta a tre e due corsie per senso di marcia. Sono 190 le gallerie, pari a 125 chilometri: lunghezza media 600 metri.

La più lunga è Serra Rotonda. Sono 480 i viadotti e ponti, il più lungo - Costiera di Pizzo - misura circa due chilometri. Il 50 per cento del percorso attraversa gli Appennini lucani e calabresi, complessivamente circa duecento chilometri. Il tracciato è lungo precisamente 443 chilometri: 118 in Campania, 30 in Basilicata, 295 in Calabria.