A distanza di quasi due anni dal terribile delitto di Pordenone in cui vennero uccisi Trifone Ragone e Teresa Costanza, sembra ci sia una svolta inaspettata nelle indagini, infatti, Giosuè Ruotolo, unico imputato per l'omicidio di Pordenone, sembra non fosse presente sulla scena del crimine come invece avevano fino ad ora sostenuto dagli inquirenti.

I Ris di Parma scagionano Giosuè Ruotolo

Secondo quanto riportato dai Ris di Parma, al processo contro Giosuè Ruotolo, accusato del duplice omicidio di Trifone e Teresa, sembra che non vi sia nessuna traccia del Dna dell'imputato sul bossolo e sugli altri campioni biologici rinvenuti nella vettura dei due fidanzati uccisi in un parcheggio di Pordenone.

Sembra inoltre che sul bozzolo ritrovato nell'autovettura dei due ragazzi, vi sarebbe un profilo biologico corrispondente ad una delle vittime, ed un altro profilo minoritario, che non corrisponderebbe però a Ruotolo. Sull'arma rinvenuta nel laghetto del parco di San Valentino, che secondo gli inquirenti sarebbe stata utilizzata per commettere il duplice omicidio, a causa della permanenza in acqua, non sarebbero state rilevate tracce utili di Dna, mentre sugli oggetti personali sequestrati a all'imputato oltre al suo Dna non sarebbe stato rilevata alcuna traccia riconducibile a Trifone e a Teresa.

Rimane comunque contro Giosuè Ruotolo la testimonianza di Paolo Tommasi, il luogotenente dei carabinieri dei Ros di Udine, che tramite il gps dell'autovettura dei due fidanzati e dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, ha ricostruito gli spostamenti di Trifone Ragone e Teresa Costanza, durante il giorno in cui venero uccisi. Il luogotenente dei carabinieri, durante il processo, ha parlato a lungo delle immagini delle telecamere che hanno immortalato l'Audi A3 di Ruotolo, che ricordiamo è stata identificata per un pupazzetto ed il tagliando dell'assicurazione sul lunotto, e per il fanale posteriore sinistro non funzionante.

Per ricevere gli aggiornamenti su questo articolo e seguire altri articoli di cronaca, il suggerimento è di commentare e poi cliccare sul tasto "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto