Sei persone vive all'hotel rigopiano ritrovate dagli uomini del soccorso. Sono state individuate, ma non ancora estratte, verso le undici di stamattina e secondo le prime indiscrezioni avrebbero trovato riparo nei locali delle cucine dell’albergo dove, possibili sacche d’aria, hanno consentito loro di rimanere in vita.

Sei persone vive sotto l’Hotel Rigopiano

Una buona notizia dopo giorni di angoscia e dolore che ha suscitato la tragedia della disastrosa valanga che ha travolto l’albergo considerato, fino a qualche giorno fa, un una vera propria oasi di pace ai piedi del Gran Sasso. C’era stata molta speranza, in queste ore, della possibilità di trovare persone in vita nonostante le basse temperature alle quali sarebbero stati sottoposti eventuali superstiti.

Al momento i vigili del fuoco sono alle prese con la difficile estrazione dei corpi delle persone che risultano tutte reattive, sei in particolar modo, e con le quali i soccorritori sarebbero riuscite a parlare e ad avere indicazioni precise sulla loro localizzazione all'interno della struttura alberghiera.

Ancora incerto il numero dei dispersi tra clienti e dipendenti dell’albergo

Dopo la notizia del ritrovamento di alcuni superstiti e grazie alle condizioni meteorologiche che oggi risulterebbero più favorevoli ai soccorsi, è previsto l’arrivo di nuovi mezzi di soccorso ed elicotteri che riusciranno a portare nuove squadre di lavoro nella difficile situazione determinata dalla valanga che ha interessato l’intera zona dell’albergo ai piedi del Gran Sasso.

Una valanga devastante, secondo i responsabili dei soccorsi, che ha sepolto con la sua violenza invaso e spostato gran parte della struttura alberghiera, facendosi strada anche all'interno degli ambienti con la sua forza distruttiva, spazzando via gran parte delle cose che trovava sulla sua strada, compresi gli alberi maestosi che circondavano l'albergo e che hanno portato ulteriori danni e distruzione per l'onda d'urto che li ha trascinati con violenza sulla struttura alberghiera.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto