Tra proteste e solidarietà. Il maltempo non dà tregua alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto. Con l'arrrivo della neve la situazione si è ulteriormente complicata nelle località dove non sono arrivati i contaier. Gli abitanti di accumoli hanno denunciato con vigore l'evidente ritardo con il quale prosegue il piano di ricostruzione. Nel corso della manifestazione è stato evidenziato che in alcune frazioni non è iniziata neanche l'opera di rimozione della macerie.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Terremoto

I cittadini hanno espresso il loro rammarico per essere considerati cittadini di serie B rispetto ai residenti di altre località colpite dal violento sisma. I comitati hanno sottolineato che le condizioni meteo hanno reso ancora più problematico attuare quelle poche iniziative che erano stato intraprese per rendere quanto meno vivibile il territorio.

C'è chi ha affermato senza mezzi termini che Accumoli è stata abbandonata dallo stato e che forse sarebbe stato meglio morire sotto le macerie.

'Voglio riaprire il forno per ricordare papà'

Non solo rabbia e sdegno tra i cittadini di Accumoli. C'è chi spera di poter riaprire presto l'attività del padre tragicamente scomparso la notte del sisma. Una giovane è pronta a riaprire il forno di famiglia grazie al sostegno di amici ed associazioni. In queste ore si moltiplicano le iniziative a sostegno delle popolazioni colpite dal Terremoto. Allo stadio Arechi di Salerno si è disputata un'amichevole tra una selezione di vecchie glorie glorie della Salernitana e la Nazionale artisti Italiana. L'incasso dell'evento (oltre quarantamila euro) è stato devoluto al comune di amatrice.

I migliori video del giorno

La pioggia non ha fermato il desiderio di aiutare chi sta trascorrendo l'inverno in condizioni di assoluta precarietà. Alla guida della nazionale aristi c'era il sindaco di Amatrice.

Raccolti 40 mila euro per Amatrice. Gioia Pirozzi

Sergio Pirozzi ha sottolineato il grande cuore degli sportivi salernitani. Il primo cittadino ha affermato che ricorderà a lungo il pomeriggio dell'Arechi e che inserirà nel Museo della Memoria ogni singola iniziativa in favore di Amatrice. All'evento ha preso parte anche il presidente della Lega B Abodi e tanti protagonisti del mondo del calcio e dello spettacolo. Gennaro Gattuso, Stefano Tacconi, Sergio Arcuri, Jimmy Ghione, Antonio Chimenti, David Di Michele, Arturo Di Napoli, Roberto Breda e Chicco Paglionico non hanno voluto far mancare il loro contributo a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto. Per la cronaca la gara evento è stata vinta dalle vecchie glorie con Giovanni Pisano e Ciro De Cesare mattatori di giornata.