Una valanga nel Pescara sotterra un Hotel pieno di turisti e gente in vacanza, conseguenza di questa valanga è stato il Terremoto. Antonio Crocetta, uno dei capi del soccorso, ci fa sapere che ci sono molti dispersi, ha raggiunto l'hotel nella notte con gli sci, insieme ad altri soccorritori, l'unico modo per raggiungere il resort. Nessuno fa sapere se ci sono vittime per rispetto di tutte quelle persone che stanno aspettando notizie dei propri familiari, in questo momento bloccati.C'è molta apprensione per quelle persone sotterrate, si spera ancora che siano vivi, scavare è molto difficile, chiamiamo, ma nessuno ci risponde, ci fanno sapere i vigili del fuoco, inoltre, l'Hotel Rigopiano a causa sia del terremoto che della valanga si è spostato di circa 10 metri!!

A Penne è stato allestito un punto di ''ritrovo'' per tutti i parenti che aspettano notizie di quelle povere persone, in questo momento, al freddo! Un messaggio che arriva tramite whatsapp ci fa sapere che, comprensibilmente, stanno morendo di freddo, ma i soccorsi possono fare ben poco, avanzano molto lentamente a causa di questa enorme valanga... Due persone miracolosamente tratte in salvo, il cuoco dell'albergo in vacanza con la sua famiglia si trovava fuori solo perché doveva prendere una cosa in auto e un altro uomo, mentre, per tutti gli altri non c'è stato il tempo di trarle in salvo prima che la neve li avesse ''inghiottiti'' all'interno dell'Hotel, portandosi anche auto e bestiame.

Una massa di neve, ghiaccio e pietre si è staccato da una parte boschiva e non ha potuto fare altro che precipitare proprio sul resort che in quel momento ospitava circa 30 persone: 22 turisti, 7 dipendenti e 2 bambini. Purtroppo non c'è molto da fare se non quello di avanzare, seppur lentamente, aspettando l'arrivo della turbina e sperare, soprattutto, che tutte quelle persone bloccate sotto il resort al freddo resistano e possano tornare a casa cercando di dimenticare questa loro spaventosa esperienza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Per adesso non ci sono altri aggiornamenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto