Quando l'assenteismo non giustificato da parte degli studenti supera il 25% del periodo consentito può avere come conseguenza la bocciatura, ma in questo caso anche i genitori degli assenteisti sono stati puniti per non avere mandato i figli a Scuola o per non aver controllato la loro presenza in classe, presenza molto facile da scoprire grazie al registro elettronico. I genitori denunciati sono 78.

Denunciati 78 genitori per inosservanza dell'obbligo scolastico

I genitori di 41 studenti frequentanti vari istituti d'istruzione della provincia di Brindisi sono stati denunciati dai carabinieri perché i loro figli avrebbero superato di tanto, oltre il 25%, le assenze consentite per legge. La denuncia è partita dopo aver dato luogo ad un monitoraggio riguardante l'anno scolastico 2016/2017, dal quale i carabinieri sono riusciti a risalire a 41 alunni che per motivi ingiustificati avrebbero saltato la scuola.

Gli agenti del comando provinciale di Brindisi hanno cosi denunciato 78 genitori, tra mamma e papà, con l'accusa di innosservanza dell'obbligo scolastico. Ora toccherà proprio alle famiglie degli assenteisti giustificare le assenze, presentandole non al preside ma al giudice.

Assenze a scuola: cosa dice la Legge

La legge, art. 14, comma 7, del DPR 122/219 dice che "per poter procedere e stabilire la valutazione finale di ciascun alunno, lo stesso deve frequentare la scuola per tre quarti dell'orario annuale personalizzato. Se lo studente non partecipa alle lezioni superando il limite minimo di frequenza stabilito, la conseguenza sarà l'esclusione dallo scrutinio finale, dall'esame di fine ciclo e porterà alla non ammissione alla classe successiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

In poche parole per non ripetere l'anno gli studenti dovranno attenersi alle regole stabilite, non superando il 25% del periodo consentito, periodo che comprende i 200 giorni di scuola in tutto l'anno scolastico. Ciò significa che l'alunno potrà assentarsi per un massimo di 50 giorni.

Un metodo efficace per sapere quante assenze si possono fare

Per essere sicuri di non ripetere l'anno a causa delle assenze nel corso del periodo scolastico, è sufficiente conoscere le ore totali annuali previste dall'Istituto superiore scelto, che si possono trovare sia sul sito della scuola sia su Internet, ad esempio per il Liceo Classico il totale delle ore è di 891 per il biennio e 1023 per il triennio; per il Liceo Linguistico le ore totali sono 891 per il biennio e 990 per il triennio e cosi via.

Una volta trovate le ore di lezione che si dovranno svolgere, occorre trovare a quanto corrisponde un quarto facendo questo calcolo: totale delle ore diviso 4, il risultato corrisponde alle ore di assenze che si possono fare durante l'anno, comprese uscite anticipate e entrate in ritardo. Ovviamente se le assenze superano il limite stabilito ma vengono giustificate con documentazioni, quali deroghe e certificati medici, le assenze non vengono contate. Lo stesso vale per le assenze causate da calamità o disastri naturali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto