Una brutta notizia ci arriva da Lerici in provincia della Spezia, dove un uomo di cinquantatré anni, dipendente dell'Enea, è morto a causa di un incidente sul lavoro nella serata di ieri, lunedì 30 aprile, precipitando da un'altezza di circa cinque metri. La tragedia si è compiuta poco prima delle ore 19:00, quando la vittima, Massimiliano Muttini, 53 anni, è salito su di una passerella per fare dei lavori di giardinaggio.

Secondo quella che al momento è una prima sommaria ricostruzione l'uomo era salito sulla passerella per tagliare una siepe di rose e nel farlo avrebbe perso l'equilibrio precipitando, probabile che a causare la caduta letale sia stato un malore dell'uomo.

Un volo di circa 5 metri, letale al custode deceduto per le gravi ferite riportate

L'impatto con il suolo è stato devastante per l'uomo che nella caduta ha riportato gravi lesioni.

Ad accorgersi per primo del mortale incidente sul lavoro è stato un collega della vittima, giunto all'impianto per dare il cambio del turno al povero Massimiliano. L'uomo, come detto, custode anch'egli dell'Enea, ha dapprima suonato il campanello per farsi aprire, ma poi non ricevendo risposta alcuna, impensierito, non ha esitato a scavalcare la recinzione trovandosi davanti la tragica scena del suo collega Massimiliano Muttini riverso a terra ed in fin di vita.

Allarmato, ha prontamente chiamato i soccorsi che giunti sul posto hanno capito sin da subito che la situazione era disperata ed hanno richiesto l'intervento di un elicottero dei Vigili del Fuoco per poter procedere con urgenza al trasporto dell'uomo in una struttura ospedaliera attrezzata.

Purtroppo però, quando l'eliambulanza è giunta sul posto, l'uomo versava in condizioni critiche ed erano in corso disperati tentativi di rianimazione, che nonostante si siano protratti per diverso tempo non hanno impedito il compiersi della tragedia, di lì a poco infatti il cuore dell'uomo ha cessato definitivamente di battere.

Al momento sono in corso le indagini

Indagini chiamate a fare piena luce circa la dinamica di questo incidente sul lavoro ed ad accertare, qualora vi fossero, eventuali responsabilità da parte di terzi. Per quanti tra parenti, amici o semplici conoscenti conoscevano il povero Massimiliano Muttini, quella di ieri sera è stata una grande tragedia che, ironia della sorte si è consumata proprio alla vigilia del primo maggio, giorno in cui cade la Festa dei Lavoratori.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto