Una discarica a Marneuli, in Georgia, è stata invasa da centinaia di pulcini. Alcuni operatori di un allevamento [VIDEO] avevano creduto 'viziate' numerose uova, gettandole tra i rifiuti. Il caldo ha favorito la schiusa delle uova. Tanti pulcini, così, hanno iniziato a dirigersi in luoghi diversi, alla ricerca della mamma. Le foto che ritraggono i piccoli animali hanno fatto il giro del mondo. Sul web è finito anche il video ripreso da Sahid Bayramov, residente nei pressi della discarica. Il georgiano ha raccontato la vicenda su Facebook. Il sindaco di Marneuli, Timur Abasov, ha detto che l'episodio è frutto dell'incuranza dei dipendenti degli allevamenti locali, che hanno trattato le uova come rifiuti.

Georgia: sindaco Abasov conferma il salvataggio di molti pulcini

Le temperature nella discarica di Marneuli hanno favorito la nascita dei pulcini. L'episodio ha lasciato di stucco molti abitanti, che non sapevano spiegarsi il motivo dell'invasione dei piccoli animali. Molti pulcini sono stati avvistati anche alle porte di Marneuli. L'incredulità dei residenti è stata confermata anche dal sindaco Abasov, che ha detto: 'Credevano che le uova fossero rovinate. Sono state gettate in una discarica'.

In quella discarica georgiana si sono ricreate le condizioni ottimali per la schiusa delle uova. Il primo cittadino ha affermato che sono stati salvati quasi tutti i pulcini, anche se tanti rischiano di essere mangiati da altri animali [VIDEO]. Alcuni residenti hanno preso i pulcini e li hanno portati nelle loro case.

Tanti soggetti, compreso Sahid Bayramov, non riuscivano a capire il motivo per cui quelle persone stessero gettando le uova in quella zona, conosciuta come 'Mercato delle materie prime'. La discarica di Marneuli si è trasformata così in una gigantesca incubatrice. Ci vogliono almeno 21 giorni per la schiusa delle uova. Tale lasso di tempo, comunque, può essere più ampio o stretto a seconda della temperatura.

Pulcini rischiano di essere uccisi dai ratti

La principale insidia per i pulcini georgiani è rappresentata dai topi e dalla carenza della chioccia. Gli esperti, infatti, dicono che durante il primo mese di vita i piccoli necessitano della vicinanza della mamma. Tra i nemici più acerrimi di polli, galline e pulcini ci sono i ratti. Gli allevatori di polli sono ben consapevoli del rischio di incursioni murine nei pollai e delle loro conseguenze; ecco perché adottano strategie per allontanare i ratti. Questi, tra l'altro, possono facilmente uccidere non solo i pulcini ma anche gli esemplari adulti.