Immediato ritiro dal mercato. Dopo le insalate miste biologiche ritirate in italia e in Germania per rischio salmonella, le uova olandesi infette vendute in Germania e quelle prodotte in Polonia ugualmente contaminate da antibiotici [VIDEO] pure richiamate, è la volta dell'Acqua contaminata. In tempi di continui richiami alimentari, il ministero della Salute ha disposto giorni fa il ritiro di un lotto di bottigliette da mezzo litro di acqua minerale naturale San Benedetto con la denominazione 'Fonte Primavera'. L'acqua in oggetto, è risultata non conforme agli standard di sicurezza per la presenza di alta concentrazione di idrocarburi dannosi alla salute.

Identikit del lotto e motivi del richiamo

Il lotto nel formato da 0,5 L pet di cui il ministero della Salute ha disposto il ritiro su indicazione dello stesso produttore, è il numero 23LB8137E. È stato imbottigliato presso lo stabilimento Gran Guizza di Popoli in provincia di Pescara. La data di scadenza è il 16 novembre 2019. Il richiamo riguarda esclusivamente questo stock di bottigliette d'acqua e nessun altro prodotto presente sul mercato con il marchio della nota azienda di bevarage con sede a Venezia. La società nel suo sito comunica di aver attivato le procedure di ritiro a tutela della salute dei consumatori. Il provvedimento si è reso obbligatorio a seguito di controlli campione svolti dall'autorità sanitaria su bottigliette prelevate da un distributore automatico: è emerso il superamento dei limiti consentiti dalle norme per la presenza consistente di contaminanti idrocarburici aromatici, con prevalenza di xilene trimetilbenzene, toluene, etilbenzene.

Ma cosa sono gli idrocarburi aromatici? Sono inquinanti atmosferici che si ritrovano naturalmente nel carbon fossile e nel petrolio da cui si estraggono. Oppure si formano per combustione completa o incompleta di materiali organici quali legno, gli stessi combustibili fossili e altre sostanze prodotte dall'attività umana. Hanno effetto negativo sull'ambiente, sulla salute umana e sugli animali.

Acqua contaminata, precisazioni e avvertenze

Incappata in questo incidente di percorso, la multinazionale del beverage ha invitato chi appurasse di avere in casa bottigliette appartenenti al lotto ritirato a non consumarle ma riportarle al negozio o supermercato dove siano state comprate. Il gruppo San Benedetto [VIDEO] ha precisato che gli impianti in cui la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative. Ha inoltre chiarito di star collaborando con le autorità sanitarie per capire l'origine del problema e risolverlo.