Quella di cui vi stiamo per parlare è un'altra di quelle notizie [VIDEO] che senza dubbio vi strapperà un sorriso e farà riflettere un po' tutti su quelli che sono spesso i pregiudizi nei confronti dei migranti, che si rivelano poi del tutto inesatti.

La vicenda che si è verificata a Torino, infatti, vede protagonista Osahon Ewansiha, un migrante nigeriano, che come si potrà osservare anche nel video proposto più in basso, ha sventato una rapina all'interno di un supermercato nei pressi di Moretta, nel Cuneese.

Un migrante aiuta la commessa sventando la rapina: adesso lavora nel supermercato

L'episodio si è verificato all'interno del supermercato dove Osahon, ragazzo di ventisette anni, ha bloccato il rapinatore che stava minacciando la cassiera con un coltello.

A quel punto si è andata creando una sorta di colluttazione e dopo aver schivato alcuni fendenti, il malintenzionato è stato costretto a fuggire.

Il rapinatore, un ventottenne italiano, è stato successivamente arrestato dai carabinieri confessando anche di essere stato protagonista di altre rapine. Proprio per questo motivo, Osahon è stato premiato con un posto di Lavoro attraverso un contratto di apprendistato della durata di tre anni all'interno del Prestofresco di via Mercadante a Torino.

Il ragazzo nigeriano, fino a qualche giorno fa, chiedeva l'elemosina proprio nella zona, ma da adesso in poi sarà invece un dipendente del supermercato e dovrà seguire il più giovane dei dipendenti, che ha la speciale mansione di insegnargli il lavoro da svolgere.

Osahon ha spiegato che si era ridotto a chiedere l'elemosina perché non voleva rubare nulla a nessuno ed è proprio questo il motivo che lo ha spinto a cercare di fermare quel rapinatore.

Guardando quella cassiera in pericolo, ha raccontato di avere immediatamente pensato alla sua famiglia in Nigeria.

Continuando nel suo discorso ha poi confessato di essere contentissimo perché adesso potrà mandare dei soldi a casa per aiutare i suoi fratelli e che questo è il suo vero primo lavoro da quando si trova in Italia.

Adesso, grazie al bel gesto della procuratrice dell'azienda, Domenica Lauro, la vita di quello che era soltanto uno dei tanti migranti [VIDEO] approdati in Italia è stata completamente rivoluzionata. La donna ha voluto spiegare che nonostante le tante polemiche che hanno preceduto l'assunzione del ragazzo, non ha voluto dar peso a tutto questo e ha voluto mantenere la promessa fatta al momento della rapina, concludendo il discorso dicendo che l'odio razziale non porta mai da nessuna parte.

Il video della rapina sventata da Osahon