C'era una volta il posto fisso, oggi il mondo del lavoro è sistema complesso in continuo cambiamento

Lavoro

C'era una volta il posto fisso, oggi il mondo del lavoro è sistema complesso in continuo cambiamento

C'era una volta il posto fisso, quel tassello fondamentale nel quadro rassicurante di un'esistenza che si sviluppava secondo un percorso sostanzialmente predeterminato con (nell'ordine) lo studio, il lavoro, la casa, la famiglia, pian piano fino alla pensione.

Poi in modo graduale, ma inesorabile, il mondo del lavoro è cambiato radicalmente, rivoluzionato da piattaforme come freelancer, dalle applicazioni on demand come Uber e Airbnb, dalla possibilità di lavorare a distanza (smartwoking) al punto che di fisso non c'è rimasto più neanche il luogo fisico dove il lavoratore svolge la sua attività (coworking).

Come orientarsi in questa realtà "liquida" dove gran parte dei lavori più richiesti oggi (e spesso dei datori di lavoro) non esisteva 5 o 10 anni fa e c'è la concreta possibilità che molti dei lavori che svolgiamo nel presente spariscano o cambino radicalmente nei prossimi anni?

Il canale lavoro di Blastingnews si propone di raccontare le principali tendenze del momento, di interpretarne la direzione e di provare a seguirne gli sviluppi e le prospettive future.

Senza l'ambizione di voler fornire risposte definitive o di raggiungere coperture esaustive per un processo del quale risulta complicato anche solo delimitare i confini (basti pensare al rarefarsi di distinzioni tradizionali quali produttori/consumatori così come freelance/dipendenti) l'intento è quello di provare a guardarsi intorno con spirito critico e mettere insieme contenuti ragionati e analisi attendibili.Il canale lavoro si propone come una bussola che prova fornire un orientamento nel mare in tempesta, speriamo di riuscire nel nostro intento

Lavoro e pensioni: cosa lega anziani e giovani?

Grande attesa per l'approvazione della Legge di Bilancio 2019 anche da parte dei giovani, la manovra prevede infatti misure previdenziali atte a garantire il ricambio generazionale sul posto di lavoro, così affermano il sottosegretario al ministero del Lavoro e i vicepremier Salvini e Di Maio. Ragione per cui se la quota 100 passasse, e davvero si liberassero tra privato e pubblico 500 milioni di posti, anche per i giovani in attesa di un lavoro potrebbero aprirsi maggiori opportunità nel 2019. Un file rouge dunque quello che lega pensioni e lavoro.

Treu 100 mila posti disponibili, ma mancano i candidati, perché?

Il presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, Tiziano Treu, ha messo in evidenza un aspetto davvero interessante nell'epoca della disoccupazione giovanile. Vi sono infatti posti che non riescono ad essere occupati per mancanza di competenze. Secondo Treu non ci sono persone in grado di ricoprire ruoli che richiedono specifiche competenze e ciò sarebbe dovuto ad un grave ritardo sull’innovazione, accumulato dall'Italia nel corso dei decenni. Il presidente afferma che il nostro Paese non investe sulla formazione sia dei lavoratori sia degli imprenditori.

Reddito di cittadinanza, via d'uscita per i disoccupati?

Il reddito di cittadinanza verrà erogato a chi é in condizioni di particolare disagio con un Isee basso e provo d lavoro, ma i beneficiari del sussidio saranno tenuti a firmare un patto di lavoro che imporrà loro di frequentare corsi di formazione e di riqualificazione, messi in atto dai centri per l'impiego. Per i disagiati sociali invece entrerà in scena anche il servizio sociale di ogni comune che metterà in atto piani di re-inclusione per i beneficiari.

Per i beneficiari della misura sarà inoltre obbligatorio svolgere almeno 8 ore di lavoro a settimana in servizi di pubblica utilità per il proprio comune, e si dovrà accettare una delle tre proposte di lavoro offerte dai Centri per l’Impiego. Queste offerte saranno per i primi 6 mesi di fruizione del servizio considerate congrue se entro i 100 Km dal paese di residenza del beneficiario. Nei secondi 6 mesi invece potrebbero arrivare proposte, anche in questo caso non rifiutabili, entro i 250 Km da casa. Per gli ultimi 6 mesi invece, le proposte di lavoro, per essere considerate congrue, non avranno limiti territoriali.

Reddito di cittadinanza, cambia ancora il decreto:

.Cosa prevede la nuova versione del decreto che pare aver messo tutti d'accordo? è stato deciso che si può perdere il reddito anche se si rifiuta un'offerta nel primo anno dall'erogazione del sussidio. Vuoi per evitare l'occupazione in nero, vuoi per velocizzare le attività dei Centri per l'impiego, é previsto che almeno dopo i primi doodici mesi debba essere accettata un'offerta di lavoro se questa risulta congrua ai requisiti del candidato, pena decadenza del sussidio.

Lavoro e reddito di cittadinanza: 6.000 i tutor necessari, nuove opportunità

Si chiameranno tutor o navigator i soggetti che lavoreranno nei Centri per l'impiego ed avranno tra le mansioni principali quelle di incrociare domande ed Offerta di Lavoro per i potenziali beneficiari del Reddito di cittadinanza. La figura rientra nel progetto di potenziamento dei Centri per l’Impiego e avrà una figura centrale nella buon ariuscita dell'operazione concernente il reddito di cittadinanza.

Per dotare i navigator di queste competenze, dopo la domanda e l’eventuale inserimento nel progetto, quanti verranno scelti dovranno sottostare ad un periodo formativo di almeno 6 mesi.Lo stipendio lordo che percepiranno i navigator sarà allettante: 30.000 euro lordi l’anno, cioè circa 1.700 euro netti al mese.

Salgono a 10000 le figure richieste per il navigator, no limite età

Saranno 10.000 e non 6.000 come si era detto inizialmente le figure necessarie alla buona partenza del reddito di cittadinanza. Delle 10.000 unità stabilite, seimila verranno inserite dall ''Anpal'' e 4000 direttamente dalle Regioni. Inizialmente era stata richiesta la laurea come requisito base per poter accedere alla figura di navigator, posizione già molto ambita tra i giovani senza lavoro, giacché lo stipendio si aggira tra i 1500-1700 euro, tuttavia, l'odierno articolo 5 del Regolamento per il conferimento di incarichi di collaborazione ha decretato che per avere accesso alla figura professional, sia opportuno detenere uno dei consecutivi titoli di studio:

  • diploma di scuola secondaria di II grado;
  • laurea (v.o.) o laurea di I livello o laurea di II livello ottenuta in base alle direttive incluse dalla regolamentazione in vigore, con potenziale informazione del gruppo di corso universitario.

Dunque anche chi é in possesso di diploma potrà ambire ad ottenere l'incarico, oltre a ciò, viene precisato che attualmente la normativa dei collaboratori Anpal non comporta alcun limite di età. La selezione avverrà attraverso una preselezione incentrata sul possesso di specifici titoli ed una selezione fondata su un esame a test psicoattitudinali e sulle discipline del mercato del lavoro.

Poste italiane assume laureati in economia: posizioni

Si riaprono le assunzioni in Poste Italiane, che sta ricercando per ampliare il suo organico giovani laureati (profilo Junior) per consulenza in ambito assicurativo e finanziario. Tali assunzioni sono state previste dal piano strategico "Deliver 2022" in un'ottica futura di potenziamento dell'area commerciale nel settore dei Servizi Finanziari.Chi otterrà il posto di lavoro potrà lavorare negli uffici postali con contratto di lavoro di apprendistato di 36 mesi.

Reddito di cittadinanza

A quanto si apprende dal quotidiano Repubblica, infatti, coloro i quali percepiranno il reddito di cittadinanza, come ben noto d'altronde, sono tenuti ad accettare le proposte di lavoro pervenute. Vero, ma soltanto a patto che il salario dell'occupazione sia di almeno 858 euro mensili, ovvero il 10% in più rispetto al beneficio massimo previsto per un single, che è pari a 780 euro (500 euro ad integrazione del reddito e 280 euro per l'affitto). L'offerta lavorativa, infatti, può essere ritenuta congrua se la retribuzione raggiunge tale soglia. Walter Rizzetto (FdI) molto perplesso ha aggiunto su Fb: "Chi sarà quel folle che per 858,00 al mese si dovrà spostare per oltre 250km da casa o in tutta Italia?" . Poi ha concluso: " Mi venissero poi a parlare di salario minimo"

Poste italiane: cerca postini

Nuove Offerte di lavoro da parte di Poste Italiane che ha aperto le procedure di selezione per l’assunzione di postini da impiegare nel periodo primaverile ed estivo. Ai candidati selezionati sarà offerto un contratto a tempo determinato legato alle esigenze che si verranno a creare nei prossimi mesi presso le sedi territoriali in tutta Italia. La data di scadenza per inviare la domanda é il 12 marzo 2019, mentre il sito del portale web aziendale da utilizzare resta erecruiting.poste.it, ai candidati interessati non resta che affrontare il processo di selezione che è suddiviso in tre step.

Lavoro, navigator: cosa vi é da sapere?

Per prepararsi a superare l'esame, una formazione E-learning gratuita permette di gestire, in modo ottimale, tempo, denaro e preparazione teorica specifica. Per provare basta iscriversi sul sito dell’Adapt, al corso MOOC – Teoria e pratica dei servizi al lavoro Navigator 2019. Immediatamente, si potrà accedere alla piattaforma, dove si trovano video e testi dei docenti, contributi dei partecipanti, ai forum di discussione, inviati anche alle caselle di posta elettronica di tutti gli iscritti.

Esselunga cerca personale per bar, profumeria e reparti freschi

Il sito web di Esselunga permette di candidarsi online alle offerte di lavoro, digitando "Esselunga lavora con noi" su un qualsiasi motore di ricerca si arriverà al link che condurrà all'elenco delle posizioni aperte. A questo punto, se si vuole visionare la descrizione della posizione d'interesse, basterà cliccare sul simbolo della "i", mentre se si vuole inviare direttamente il curriculum allora sarà necessario cliccare sul pulsante blu "candidati ora". L'ultima operazione sarà seguire le istruzioni per registrarsi al sito aziendale.

Milionario offre lavoro dei sogni, cerca assistente

Il milionario australiano Matthew Lepre offre un lavoro da sogno, che permette di intascare oltre 50mila dollari australiani all'anno. Lepre ha 26 anni ma è considerato un abile uomo d'affari ed é diventato ricco in poco tempo, ora che il lavoro é aumentato fertiginosamente é alla ricerca di un'assistente che l'accompagni nei suoi viaggi. Bisogna saper rischiare dice Matthew che sostiene che nella vita tutto sia possibile, anche il successo,basta crederci e lavorare con obiettivi chiari. Le competenze necessarie per lavorare alle dipendenze del giovane imprenditore sono una grande esperienza in campo informatico, passione per i social, idoneità a lavorare sotto pressione e svolgere più attività contemporaneamente, insomma essere multitasking.

Lavorare in Ikea: requisiti e come candidarsi

Ikea ricerca laureati e diplomati da inserire nei diversi settori richiesti dall'azienda. La posizione maggiormente richiesta è quella dell'addetto alle vendite, ma è possibile conoscere ulteriori posizioni disponibili, collegandosi al sito aziendale alla sezione 'Opportunità Lavorative'. Dalla pagina é possibile inviare il curriculum vitae per le candidature spontanee aperte sul territorio, per laureati sono disponibili anche numerosi stage aperti nelle attuali sedi italiane.

Leroy Merlin cerca personale

La pagina web di Leroy Merlin dedicata alle carriere mostra varie offerte di lavoro che riguardano diverse province italiane. La cosa che accomuna ogni annuncio è il requisito del possesso di esperienza pregressa nella grande distribuzione. Come mostra il sito è possibile candidarsi online alle posizioni aperte da Leroy Merlin.

Chi segue Lavoro?

Emanuel Naiko Berti Michele Rispo Neo Tino Rosario Magliarisi Deborha Gallo Brunelli Anna Massimo Rocco Barbuto