L'attrezzista e aiuto-scenografo dell’ultima serie con protagonista George Clooney è stato trovato senza vita [VIDEO] nel bagno del locale romano dove la troupe stava festeggiando la fine delle riprese di Catch 22, la serie di cui Clooney è regista e produttore e che sarà trasmessa su Sky nel 2019. Dopo l’ultimo ciak in Sardegna, a Santa Teresa di Gallura, il team si era spostato a Roma e stava festeggiando nella notte tra il 25 e il 26 agosto in un locale di Colle Oppio.

Chi è lo scenografo morto in bagno

Lo scenografo si chiamava Glauco Trasselli, aveva 37 anni ed era attrezzista e aiuto scenografo in questa nuova e prestigiosa produzione per Sky.

Giovane ma molto conosciuto nel mondo dello spettacolo, stava festeggiando quando improvvisamente è sparito. Preoccupati, i colleghi lo hanno cercato per circa un’ora, come riporta Il Messaggero. Poi il suo cadavere è stato trovato dal personale del locale in bagno. “Siamo rimasti di sasso”, hanno detto sconvolti i colleghi.

Mistero sulle cause del decesso

Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte del giovane, che non faceva uso di sostanze stupefacenti e che, anzi, ne era spaventato, come avrebbero dichiarato i suoi colleghi, gli amici e la sua convivente: “Era una persona sana”. Il locale in cui è accaduta la tragedia [VIDEO] ha chiuso per due giorni in segno di rispetto mentre le indagini sulle cause della tragica fatalità sono ancora da definire. Per il momento è ritenuto possibile un malore improvviso, forse un’intossicazione alimentare.

Una produzione sfortunata

Glauco Trasselli aveva lavorato in produzioni prestigiose ed era molto conosciuto. In tanti hanno già espresso la loro vicinanza alla famiglia, anche con messaggi sulla pagina Facebook del papà Fabrizio. La tragedia accaduta allo scenografo è il triste epilogo di una produzione che non pare essere contrassegnata dalla fortuna: qualche settimana fa, mentre si recava sul set in Sardegna, George Clooney cadde dal motorino uscendo dall’incidente con diversi acciacchi, se pur non di grave entità. Doveva trattarsi di una festa in pieno relax per festeggiare i ritmi sfrenati di questo lavoro ma non è andata come tutti si sarebbero aspettati. Oltre al dolore e ai messaggi di cordoglio per una morte così tragica, ciò che lascia interdetti gli addetti ai lavori e il pubblico in generale è l'inspiegabile scomparsa di un ragazzo così giovane e soprattutto, a detta dei suoi conoscenti, sano.