Una vicenda tanto inconsueta quanto grave si è verificata nel pomeriggio di venerdì 21 settembre presso il monastero di Santa Maria dei Franconi a Veroli, piccolo comune in provincia di Frosinone. Un'aspirante suora, in preda ad un raptus di follia, ha aggredito a colpi di mattone il sacerdote della suddetta chiesa.

Secondo quanto riportato da "Il Messaggero", l'episodio è accaduto poco dopo le 18:00, ovvero al termine della consueta messa pomeridiana. Dopo essere stato colpito alla testa dalla postulante, il religioso è riuscito a trarsi in salvo [VIDEO] grazie all'aiuto di un passante che ha allertato il 118, facendo sì che il prete fosse trasportato in ospedale, dove è stato ricoverato in codice rosso.

Postulante nigeriana colpisce alla testa sacerdote con un mattoncino

Il monastero di Santa Maria dei Franconi è stato raggiunto dai carabinieri di zona [VIDEO], che immediatamente hanno avviato le indagini per far luce sul caso. Al momento, infatti, non è ancora chiaro cosa sia accaduto e cosa abbia provocato la violenta reazione da parte dell'aspirante suora trentasettenne. La donna e il sacerdote, don Taddeo, sono entrambi nigeriani e si conoscevano già da un po' di tempo.

In base alle prime ricostruzioni effettuate dagli investigatori, pare che subito dopo la messa delle ore 18, la postulante sia uscita repentinamente dalla porta che separa le suore dal mondo esterno, raggiungendo il prete in sacrestia, dove lo avrebbe aggredito con veemenza utilizzando un mattoncino che, probabilmente, aveva raccolto nei pressi dell'edificio religioso.

Naturalmente la vicenda ha generato un bel po' di panico all'interno del monastero, con le altre religiose che, dopo essersi rese conto di quanto stava accadendo, avrebbero cercato di fermare in tutti i modi la consorella, consentendo così a don Taddeo di fuggire. Questi, con il volto visibilmente segnato dal sangue, sarebbe riuscito a recarsi nella piazzetta di Veroli, dove avrebbe fermato un passante, il quale avrebbe subito allertato i soccorsi che, una volta giunti presso il luogo indicato, avrebbero trasportato la vittima all'ospedale di Frosinone in condizioni piuttosto preoccupanti anche se, fortunatamente, in un secondo momento l'uomo avrebbe già dato segnali di miglioramento.

Le indagini, intanto, sono ancora in corso, anche se ad oggi non sarebbe stata sporta alcuna denuncia nei confronti dell'aspirante suora nigeriana.