Torna la paura in Iran. Nella città di Ahvaz, nella zona sud-ovest del paese, è stato sferrato un attacco terroristico durante la parata militare della Giornata Nazionale delle Forze Armate. Secondo l'Ansa, ci sarebbero dieci vittime tra cui un giornalista e otto membri del corpo delle guardie della rivoluzione islamica.

Attentato durante parata militare in Iran

Ali Hossein Hosseinzadeh, il vicegovernatore della provincia di Khuzestan, riferisce che il bilancio dei morti è destinato a salire a causa delle gravi condizioni in cui versano molti feriti, ventuno al momento, inclusi una donna e un bambino.

Pubblicità
Pubblicità

Dalle dichiarazioni del vicegovernatore due attentatori sono stati uccisi e altri due catturati mentre, secondo l’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars, vicina ai Guardiani della Rivoluzione, due sarebbero riusciti a fuggire a bordo di una moto. La televisione di Stato iraniana definisce gli attentatori “elementi takfir”, termine solitamente associato a sostenitori dell’Isis che però al momento non ha rivendicato l’attacco.

Pubblicità

Secondo quanto riporta la Fars, l’attentato sarebbe stato compiuto da quattro uomini in uniforme Pasdaran che, arrivati in moto e dotati di armi, avrebbero aperto il fuoco da dietro una tribuna. Stando a quanto riferiscono i media statali iraniani gli attentatori avrebbero iniziato l’attacco da un parco nelle vicinanze. Il terrore sarebbe durato dieci minuti dopo i quali le forze dell’ordine hanno ripreso il controllo dell’area.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La parata avveniva in occasione dell’anniversario dell'invasione irachena dell'Iran ordinata da Saddam Hussein in una regione quella di Ahvaz nota per la massiccia presenza di gruppi estremisti. L'attentato arriva poco più di un anno di distanza dall'assalto avvenuto del giugno 2017 per mano dei miliziani dell'Isis contro il Parlamento e il mausoleo dell'ayatollah Khomeini a Teheran, in cui ci furono diciotto le vittime e cinquanta le persone rimaste ferite.

Le accuse del ministro degli esteri iraniano

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha immediatamente commentato su Twitter: “I terroristi reclutati, addestrati, armati e pagati da un regime straniero hanno attaccato Ahvaz. Bambini e giornalisti tra le vittime”. Il tweet del ministro Zarif, riportato anche da Corriere.it e Ansa, prosegue accusando un “regime straniero”,sostenuto dagli Stati Uniti d’America [VIDEO], di essere il solo e unico responsabile dell’attacco terroristico: “L’Iran ritiene responsabili di tali attacchi gli sponsor regionali del terrore e i loro padroni statunitensi.

Pubblicità

L’Iran risponderà rapidamente e con decisione in difesa delle vite iraniane”. Secondo i Pasdaran, gli uomini armati che hanno aperto il fuoco sulla parata appartengono al gruppo al-Ahvaziya finanziato dalla Gran Bretagna e dall'Arabia Saudita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto