Accoltellato per una discussione nata in seguito ad una sigaretta negata. Un trentacinquenne originario di Frattamaggiore è finito in ospedale con un polmone perforato dopo una violenta lite originata da futili motivi. L’increscioso episodio si è verificato a Napoli [VIDEO] in via Tommasi. La vittima aveva raggiunto il capoluogo campano per trascorrere qualche ora di relax in compagnia della fidanzata. In un batter di ciglia si è passati da un pomeriggio all’insegna dello svago alla grande paura per un’aggressione che poteva avere conseguenze ancora più gravi.

Tutto sarebbe partito dalla richiesta di una sigaretta ad un ventinovenne del luogo.

Oltre al secco no il giovane sembra si sia rivolto in modo tutt’altro che garbato nei confronti del trentacinquenne. Da qui sarebbe nata un’accesa discussione che è degenerata nel giro di pochi istanti.

Le coltellate dopo l'accesa lite in via Tommasi

Il napoletano del quartiere Avvocata ha tirato fuori un coltello e si è scagliato verso quell’uomo che si era avvicinato per chiedergli una cortesia. I fendenti hanno raggiunto [VIDEO] la vittima al collo ed al torace. Dopo la folle aggressione il ventinovenne si è allontanato frettolosamente dal luogo dell’accaduto. Nel frattempo sono state allertate le forze dell’ordine ed i soccorsi. Sul posto sono giunti i carabinieri del nucleo radiomobile che hanno effettuato i primi accertamenti ed ascoltato alcune testimonianze.

Nel giro di poco tempo gli uomini dell’arma sono riusciti a rintracciare il responsabile dell’assurdo gesto di violenza.

Dopo quanto accaduto in via Tommasi Rosario Di Costanzo si era rifugiato nella sua abitazione nella speranza di non essere identificato.

La vittima non è in pericolo di vita

Nel corso della perquisizione nell’appartamento del giovane i carabinieri hanno ritrovato nella lavatrice gli abiti sporchi di sangue. A questo punto sono scattate immediatamente le manette. Il napoletano è stato tradotto in carcere e nelle prossime ore sarà interrogato dagli inquirenti. Di Costanzo dovrà rispondere della pesante accusa di tentato omicidio.

Nel frattempo il trentacinquenne è stato sottoposto, in seguito alla perforazione di un polmone, ad un delicato intervento chirurgico dagli specialisti dell’ospedale dei Pellegrini di Napoli. L’operazione è perfettamente riuscita. La prognosi resta riservata ma l’uomo non è in pericolo di vita.