Quanto accaduto ad un'anziana di settantaquattro anni residente a Castel Volturno, piccolo comune della provincia di Caserta, è un fatto veramente grave. Quello della donna, purtroppo, è soltanto l'ultimo episodio riguardante il fenomeno della violenza sulle donne [VIDEO]. L'anziana signora, infatti, ha deciso di esporre denuncia alla Polizia di Stato dichiarando di essere stata prima picchiata e poi stuprata da parte di un extracomunitario all'interno della sua casa. Secondo quanto riferito dal noto sito Fanpage.it, la vittima è stata immediatamente portata all'ospedale della città campana per accertare attraverso vari controlli la violenza subita.

Nel frattempo, sono state avviate le indagini da parte della polizia, che adesso avrà il compito di fare luce sulla incresciosa vicenda.

Picchiata e stuprata a Castel Volturno da un extracomunitario: il racconto dell'anziana signora

Un episodio che mette veramente i brividi, anche se la dinamica degli eventi non è ancora stata confermata da parte della polizia locale, che comunque sta indagando sul caso. È stata la stessa settantaquattrenne a lanciare l'allarme chiamando il 113 e raccontando di aver subito violenze fisiche e sessuali da un uomo straniero che si è introdotto nella sua abitazione durante la notte. La signora in evidente stato di choc, residente a pochi metri dalla Domitiana e nelle vicinanze di Pescopagano, zona nella quale vivono migliaia di immigrati africani, non ha fornito ulteriori dettagli sulla dinamica dell'accaduto e adesso le forze dell'ordine hanno preso l'anziana in custodia mentre proseguono gli accertamenti del caso.

Avviate le indagini da parte delle forze dell'ordine

Immediatamente, dopo l'arrivo della polizia, la donna è stata trasportata all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, dove è stata subito sottoposta a tutti gli accertamenti necessari nel tentativo di constatare la violenza subita [VIDEO], a suo dire, da parte di un extracomunitario. Nel frattempo, gli agenti di polizia hanno subito fatto il loro ingresso all'interno dell'abitazione della signora per effettuare tutti i rilievi necessari per provare ad accertare la veridicità del suo racconto. Una vicenda che andrà senza dubbio seguita perché, nelle prossime ore, potrebbero emergere ulteriori dettagli che chiariranno ciò che è accaduto in quella casa la notte tra domenica 2 e lunedì 3 agosto.