Vanessa Marquez. attrice americana famosa per la sua partecipazione alla fortunata Serie TV degli anni '90 "E.R. - Medici in prima linea" è stata uccisa dalla polizia nella sua casa californiana. Secondo quanto riportato dai media americani, Vanessa (che avrebbe compiuto 50 anni nei prossimi mesi) era in preda ad una grave crisi epilettica, dava segni d'instabilità mentale e non voleva farsi aiutare. La notizia ha fatto il giro del mondo e, sicuramente, solleverà polemiche. Non è la prima volta che una "normale" operazione di polizia si conclude con un decesso.

La richiesta d'intervento

Vanessa Marquez, attrice nota per aver interpretato accanto a George Clooney [VIDEO], il ruolo dell'infermiera Wendy Goldman nella celebre serie tv americana "E.R.

- Medici in prima linea" è stata uccisa nel corso di un "welfare check" effettuato dalla polizia. La donna si trovava nella sua casa di South Pasadena (cittadina ad 8 miglia da Los Angeles, in California).

Giovedì 30 agosto, in seguito ad una telefonata effettuata al 911 dal padrone di casa dell'attrice, alcuni agenti del dipartimento locale sono intervenuti al "100 block" di Fremont Avenue. Subito si sono accorti che la donna, in preda ad una grave crisi epilettica, era instabile mentalmente e non sembrava in grado di prendersi cura di sé stessa. Dopo aver cercato di calmarla, hanno provato a contattare il personale del centro di salute mentale.

Vanessa aveva una pistola finta

I poliziotti sono stati con Vanessa circa 90 minuti e, durante questo lasso di tempo - come è stato precisato nel rapporto firmato da Joe Mendoza del Los Angeles County Sheriff's Department - la donna non si è mai dimostrata collaborativa e ha rifiutato qualsiasi aiuto.

La situazione è precipitata quando, ad un certo punto, la Marquez ha tirato fuori una pistola semi automatica e l'ha puntata contro i poliziotti. Gli agenti, immediatamente, hanno aperto il fuoco e hanno colpito la donna al torace. Solo dopo aver sparato e ferito l'attrice, gli uomini di Joe Mendoza, si sono accorti che l'arma non era vera, ma era una "BB gun" utilizzata dagli appassionati di airsoft paintball.

Subito soccorsa, Vanessa Marquez, è morta dopo poche ore in ospedale [VIDEO]. Un vicino di casa dell'attrice, Mark Swaine, ha commentato ai microfoni di KABC-TV: "Quello che è successo è scioccante: non posso credere che sia accaduto a Vanessa. Sono molto dispiaciuto per lei, credo si sia trattato di un orribile equivoco".

Vanessa Marquez - che fino al 2001 ha partecipato a diverse produzioni di successo - qualche tempo fa aveva accusato su Twitter George Clooney di sessismo e razzismo nei suoi confronti. L'attore americano ha sempre negato ogni accusa.