Una nuova allerta alimentare è stata diramata nel nostro Paese. Durante il mese in corso, sono stati molteplici gli avvisi pubblicati dal Ministero della Salute per pericolo contagio da salmonella. Tra i più recenti si possono ricordare le uova prodotte dalla Ovo Fucens Soc. sempl e un lotto di salsiccia della Macelleria Partenzi. Il nuovo ritiro alimentare a causa della Salmonella, riguarda invece due lotti di pesce spada affumicato.

I lotti interessati

Il Ministero della Salute ha diffuso all'interno del proprio sito online, nella sezione 'Avvisi di sicurezza da parte degli operatori', la notizia che due lotti di pesce spada affumicato a marchio Bernardini Gastone sono stati ritirati dal commercio per pericolo contagio da Salmonella [VIDEO].

Nel comunicato pubblicato all'interno del sito si può leggere che il prodotto in questione è rivenduto in pezzi singoli con il numero di lotto 03082018 e 09082018 e la data di scadenza 02/12/2018.

Il pesce spada affumicato è lavorato da Bernardini Gastone srl via Lavoria 83/85, a Cenaia Crespina Lorenzana, in provincia di Pisa. Tutti coloro che hanno di recente acquistato del pesce spada affumicato del suddetto marchio, devono verificare che i lotti dei propri prodotti non corrispondano a quelli oggetto di richiamo. Nel caso in cui ci si rendesse conto di aver acquistato uno dei lotti interessati dal contagio da Salmonella, non si deve in alcun modo consumare il prodotto ma riportarlo al punto vendita dove lo si è acquistato che provvederà al rimborso.

Pericoli da contagio da Salmonella

La Salmonella è un batterio [VIDEO]che viene trasmesso agli essere umani solitamente da alimenti contagiati.

I principali serbatoi d'infezione sono rappresentati da tutti i derivati animali, come carne poco cotta, uova e latte. Non sono escluse però trasmissioni attraverso il contatto con animali infetti o a causa dell'acqua. Per evitare ogni possibile pericolo, è bene non consumare carne poco cotta e lavarsi le mani dopo ogni contatto con alimenti o animali.

I sintomi di un contagio possono andare dai più leggeri ai più pesanti. Nella maggior parte dei casi, in un corpo sano, possono verificarsi problemi come febbre, vomito, diarrea e nausea. Nel caso di soggetti più fragili, come immunodepressi o anziani, è possibile che il contagio da Salmonella sfoci in infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi. Il batterio può rimanere incubato fino a 72 euro dall'ingestione dell'alimento contagiato.