Un nuovo super tifone si è formato la scorsa settimana nelle calde acque dell'Oceano Pacifico occidentale. Dopo aver raggiunto la categoria 5 nella scala nella scala Saffir-Simpson, Yutu ha investito le isole Marianne settentrionali giovedì scorso, in particolare Saipan, la capitale del Commonwealth d'oltremare degli Stati Uniti, devastando completamente l'isola. Il presidente americano Donald Trump ha dichiarato lo stato di disastro naturale e ha aperto all'invio di rifornimenti ed assistenza.

Pubblicità
Pubblicità

Il percorso del tifone lo porterà a colpire nuovamente l'isola di Luzon, nel nord delle Filippine, già duramente colpita il mese scorso dal super tifone Mangkhut.

Il passaggio di Yutu su Saipan

Giovedì scorso il super tifone Yutu ha colpito con venti con picchi superiori ai 280 chilometri all'ora mentre transitava sulle isole di Tinian e Saipan, secondo quanto riferito dal National Weather Service . Fino a ieri la tempesta ha flagellato l'isola di Saipan, la più grande delle Marianne settentrionali con circa 50.000 abitanti.

Il super tifone Yutu devasta Saipan ed è diretto sulle Filippine
Il super tifone Yutu devasta Saipan ed è diretto sulle Filippine

Il presidente Donald Trump, dopo aver dichiarato lo stato di emergenza, ha attivato la mobilitazione di centinaia di militari e altri membri del personale delle agenzie federali guidati dalla Federal Emergency Management Agency per supportare gli sforzi di valutazione, risposta e recupero delle emergenze. In particolare sono necessari rifornimenti di sussistenza come acqua potabile e cibo.

La Corea del Sud nel frattempo ha inviato un aereo da trasporto militare a Saipan per portare a casa più di 1.000 turisti bloccati sull'isola a causa di Yutu, ha riferito l'agenzia di stampa Yonhap.

Pubblicità

Edward B. Mendiola, vicedirettore della Commonwealth Ports Authority ha confermato l'avvenuto trasferimento dei cittadini sudcoreani da parte del governo coreano nella giornata di sabato. L'aeroporto internazionale di Saipan rimane chiuso alle compagnie aeree commerciali a causa dei danni, ma aerei militari e aerei cargo carichi di aiuti umanitari hanno iniziato a utilizzare l'aeroporto da venerdì.

Jan Reyes e la sua famiglia hanno perso tutto: "Tutto quello che io e la mia famiglia abbiamo comprato per la nostra casa in 13 anni è andato distrutto sul pavimento che si è allagato quando tutte le finestre della nostra casa sono andate in frantumi", ha scritto il residente di Saipan in una e-mail all'Associated Press.

Il soffitto di una camera da letto è crollato, distruggendo tutti i mobili. Un cugino è rimasto intrappolato sotto i detriti per sette ore, ha detto Reyes.

Le previsioni per le Filippine

Il super tifone Yutu è sceso a tempesta di categoria 4 ma rimane sempre estremamente potente ed entro due giorni colpirà l'isola di Luzon, nel nord delle Filippine che ancora non si è ripresa dal passaggio del tifone Mangkhut alcune settimane fa quando oltre 100 persone sono morte per le intense piogge e venti che hanno provocato frane e alluvioni.

Pubblicità

Il tifone arriva mentre la popolazione cattolica delle Filippine si prepara ad onorare i propri morti durante la festa di Ognissanti e il giorno dei morti, ma alcuni filippini visitano i cimiteri già dal 31 ottobre. Le autorità hanno invitato il pubblico a visitare i cimiteri prima dell'arrivo del tifone, se possibile, mentre le squadre di emergenza sono state poste in allarme rosso.

Secondo Kelvin Carlo Gaerlan, geologo della Mines e Geosciences Bureau (MGB) c'è un alta probabilità di frane nelle regioni di Itogon e Benguet, una volta che l'acqua piovana si infiltrerà nelle crepe e fratture createsi con il passaggio del precedente tifone Mangkhut.

Pubblicità

Si parla di una evacuazione preventiva per limitare il numero delle vittime nei territori a rischio.

Il governo filippino si dice pronto ad attuare tutte le misure di emergenza necessarie, ma raggiungere e prestare soccorso nelle aree interne, prive di adeguate vie di comunicazione, sarà molto difficile nelle fasi cruciali della tempesta.

Leggi tutto e guarda il video