Una vicenda davvero triste quella che arriva da Sant Andreu, nella periferia di Barcellona, in Spagna. Nella notte tra martedì e mercoledì scorsi, infatti, un bambino disabile si è visto derubato della sua carrozzina elettrica, la quale gli serve per muoversi. Autori del furto sono stati tre uomini, che avevano puntato il tecnologico mezzo di locomozione usato dal piccolo. Ad accorgersi del furto sono stati i genitori dello stesso, che hanno immediatamente contattato le autorità catalane. La vicenda è riportata dal quotidiano on-line spagnolo 20minutos.

Carrozzina in vendita su Internet a 1000 euro

Immediatamente sono cominciate le indagini per cercare di risalire agli autori del furto. Poi i genitori del bambino hanno ricevuto un avviso da una loro vicina di casa, la quale sosteneva di aver visto il mezzo utilizzato dal bambino in vendita su un sito internet. Infatti era proprio così: la carrozzina elettrica si trovava in vendita al prezzo, modico tra l'altro, di 1.000 euro. Preso atto di tutto ciò, la patria potestà del bambino ha avvisato i Mossos d'Esquadra, ovvero la Polizia catalana.

Ci hanno pensato, infatti, loro a trarre in arresto i ladri. Con uno stratagemma hanno finto di contrattare con i ladri l'acquisto del bene, sottratto in maniera illecita. Ovviamente questi ultimi non sapevano di avere a che fare con i Mossos, per cui tranquillamente hanno dato loro appuntamento per lo scambio a Santa Coloma de Gramanet, non lontano dal luogo del furto. Una volta sul posto i ladri si sono trovati di fronte non ad un cliente, ma direttamente ai poliziotti, a cui non è restato altro da fare che arrestare i tre uomini, accusati ora di furto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

Gara di solidarietà sul web per ricomprare la carrozzina

La vicenda ha lasciato veramente tutti di stucco, anche se poi, come visto, si è risolta in maniera inaspettata, con il mezzo di locomozione trovato in vendita sul web. Mentre i militari catalani eseguivano le loro indagini, le persone avevano preso a cuore le sorti del bimbo. Gli stessi genitori avevano lanciato una campagna di raccolta fondi attraverso alcuni social network, in modo da raccogliere i soldi sufficienti per ricomprare quanto sottratto.

Tali mezzi elettrici di fatto costano migliaia di euro: una cifra quindi non indifferente, questo se si pensa che quella usata dal piccolo ha un valore di 4600 euro. Inoltre, durante il periodo in cui il bambino non ha potuto usufruire della carrozzina, quest'ultimo non è potuto uscire di casa per diversi giorni. Ora, dopo aver riavuto il mezzo, il piccolo potrà riprendere la vita di tutti i giorni insieme alla sua famiglia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto